Microsoft Teams accontenta proprio tutti con l’ultimo aggiornamento rilasciato: le novità

L’azienda ha deciso di premere sull’acceleratore con l’update. Gli utenti alla fine otterranno quello che chiedevano ormai da tempo.

Una vera e propria rivoluzione quella che attende tutti gli utenti di Microsoft Teams, l’annuncio è arrivato nelle ultime ore. L’aggiornamento arriverà a breve e apporterà diversi cambiamenti all’applicazione, con l’azienda che ha voluto accontentare quanti si erano lamentati delle tante mancanze. Non è chiaro perché abbia scelto di agire ora, quel che è certo invece è che la curiosità sul web sta crescendo col passare dei giorni.

Microsoft Teams, arriva l'aggiornamento: cosa cambia per gli utenti
Ancora qualche settimana poi verrà rilasciato l’atteso aggiornamento di Microsoft Teams. Cresce l’hype tra gli utenti – computer-idea.it

L’hype è letteralmente alle stelle, visto che l’update andrà a stravolgere la struttura portante dell’app. Nei forum c’è però chi è convinto che alla fine l’esperienza complessiva non verrà intaccata così radicalmente. Non resta altro da fare che attendere per scoprirlo, manca ormai pochissimo. Ancora un po’ di pazienza, visto che al momento l’aggiornamento è “in fase di sviluppo”, come si legge sui portali ufficiali di Microsoft.

Microsoft Teams cambia, cosa succederà col prossimo update

Al momento gli utenti di Microsoft Teams hanno a disposizione due opzioni ben distinte per poter sfruttare l’applicazione di videoconferenza. La prima è la versione ‘for home’ mentre l’altra è quella per il lavoro o per la scuola; possono essere installate entrambe, col rischio però di creare confusione tra gli account – e, tra l’altro, più di qualche momento imbarazzante. Ed è proprio per questo che l’azienda ha deciso di intervenire con un aggiornamento atteso ormai da tempo.

Microsoft Teams, arriva l'update che rivoluziona tutto
Con il prossimo aggiornamento le varie versioni di Microsoft Teams verranno ‘unificate’ per la gioia degli utenti – computer-idea.it

Sì perché nell’annuncio diffuso nelle ultime ore si legge che il servizio accorperà “ogni tipo di account di Teams” in un’unica piattaforma desktop, convogliando tutte le versioni a disposizione in una sola soluzione. Cosa vorrà dire questo per gli utenti? La loro esperienza sarà semplificata, indubbiamente, visto che, in parole povere, dovranno loggarsi a un’app singola piuttosto che a profili diversi.

L’update sarà reso disponibile sia per Windows che per Mac a partire – con ogni probabilità – dal mese di aprile, ma dalla nota inserita all’interno della pianificazione di Microsoft 365 non si evince quali siano stati i motivi che abbiano spinto la società a una mossa del genere. Ma se le ragioni sono per lo più ipotizzabili, rimane il dubbio sul perché abbia scelto di agire unicamente ora.

Impostazioni privacy