La sincronizzazione One Drive non funziona: Risolvi in questo modo

OneDrive, il servizio di archiviazione cloud offerto da Microsoft, è ampiamente utilizzato sia in ambito personale che professionale per salvare e condividere file.

Tuttavia, gli utenti possono occasionalmente incontrare problemi di sincronizzazione. Questi problemi si manifestano tipicamente con una X rossa accanto all’icona delle cartelle interessate, indicando un errore nella sincronizzazione dei file tra il PC e il cloud.

Risolvi i problemi di sincronizzazione su OneDrive
Se qualcosa non va nella sincronizzazione, va fatto un reset- computer-idea.it (fonte Canva)

Il primo passo per risolvere qualsiasi problema è identificarlo correttamente. Nel caso di OneDrive, se noti una X rossa accanto all’icona delle tue cartelle o hai difficoltà ad accedere o salvare i tuoi file, è chiaro che c’è un problema di sincronizzazione.

Questo può essere causato da vari fattori come errori nelle credenziali, problemi nella rete internet o configurazioni errate del software.

Scollegamento e Ricollegamento del PC

Una volta identificato il problema, la prima soluzione consiste nel scollegare e poi ricollegare il tuo computer a OneDrive.

Sincronizza nuovamente i tuoi file OneDrive
I problemi di sincronizzazione sono risolvibili in pochi passaggi- computer-idea.it (fonte Canva)

Per fare ciò:

  • Clicca con il tasto destro sull’icona di OneDrive presente nella barra delle applicazioni.
  • Seleziona “Impostazioni” dal menu contestuale.
  • Nella finestra che appare, vai alla scheda “Account”.
  • Clicca su “Scollega questo PC”. Segui le istruzioni per completare la procedura.
  • Una volta scollegato il PC, dovrai ricollegarlo seguendo le istruzioni a schermo per inserire nuovamente le tue credenziali.

Questo processo aiuta a resettare la connessione tra il tuo dispositivo e i server di OneDrive, risolvendo spesso gli errori di sincronizzazione.

Pulizia delle Credenziali

Se lo scollegamento e ricollegamento non risolve completamente il problema o se vuoi assicurarti che tutte le impostazioni precedenti siano state eliminate:

  • Premi i tasti Windows + R sulla tua tastiera per aprire la finestra Esegui.
  • Digita %localappdata%\Microsoft\OneDrive\settings e premi Invio.
  • Trova e cancella il file PreSignInSettingsConfig.json.
  • Chiudi tutte le finestre aperte.

Questa azione rimuove eventuali configurazioni errate che potrebbero essere state salvate precedentemente nel tuo sistema.

Dopo aver pulito le credenziali:

  • Apri nuovamente l’applicazione OneDrive dal menu Start o dall’icona sul desktop.
  • Effettua l’accesso con le tue credenziali Microsoft.
  • Durante la configurazione iniziale, ti sarà chiesto se desideri utilizzare una cartella esistente per la sincronizzazione; seleziona quella già esistente sul tuo computer.

Questo passaggio finale assicura che tutti i tuoi file precedentemente presenti in locale vengano nuovamente sincronizzati con quelli sul cloud senza perdere dati importanti e mantenere la struttura a cui sei abituato.

Seguendo queste istruzioni dettagliate dovresti essere in grado di risolvere efficacemente qualsiasi problema legato alla sincronizzazione dei tuoi file su OneDrive mantenendo sicuri i tuoi dati personali and professionali intatti e accessibili su tutti i tuoi dispositivi.

Impostazioni privacy