I farmaci e dispositivi acquistati online si possono detrarre ma molti non lo fanno e perdono i soldi del rimborso

Sempre più persone acquistano farmaci online. Anch’essi possono essere detratti sul modello 730. Ecco la procedura.

Siamo in periodo di dichiarazione dei redditi, quindi il tema è più che mai caldo. La possibilità di detrarre le spese mediche sul nostro Modello 730 è una strada che percorrono molti contribuenti per poter risparmiare qualcosa. Eppure, sorprende che ancora in tanti non lo facciano. Ecco come muoversi, anche per ciò che concerne gli acquisti online.

Come fare detrazione dei farmaci online
Anche i farmaci comprati online sono detraibili: tutte le informazioni – (computer-idea.it)

Del resto, in rete ormai acquistiamo tutto. La pandemia da Covid-19 ha ulteriormente acuito una tendenza che era già in atto. Online è possibile spendere molto meno rispetto alla vendita al dettaglio. Ma non pensiate che si parli solo di elettronica, di abbigliamento o di chissà quale altro bene.

Sempre di più sta proliferando anche la tendenza di acquistare farmaci online. Sebbene la modalità di acquisto prioritaria resti quella fisica in farmacia (anche perché molti farmaci vengono elargiti su ricetta), sempre più persone acquistano farmaci da banco su internet.

Come detrarre le spese dei farmaci acquistati online

Per le spese sanitarie, compresi i farmaci da banco, si applica una detrazione del 19% sulla parte eccedente la franchigia di 129,11 euro. È importante notare che i prodotti parafarmaceutici, così come i prodotti fitoterapici e gli integratori alimentari, non sono detraibili poiché non sono considerati farmaci. Ma molti, incredibilmente, non sanno che anche le spese dei farmaci acquistati in rete possono essere detratte.

Anche le farmacie online, infatti, sono obbligate a trasmettere i dati delle transazioni al sistema Tessera Sanitaria, richiedendo il codice fiscale del cliente. Secondo l’Agenzia delle Entrate, è possibile usufruire della detrazione anche per farmaci senza obbligo di prescrizione medica acquistati online da farmacie o esercizi commerciali autorizzati alla vendita a distanza.

Come mettere i farmaci comprati online nel 730
La procedura per mettere scontrini dei farmaci online nel 730 – Computer-idea.it

Quando si effettuano acquisti di farmaci online, è consigliabile richiedere lo scontrino parlante, poiché, trattandosi di vendite per corrispondenza, non vi è un obbligo automatico di emetterlo ai fini della detrazione. Non è necessario allegare la documentazione alla dichiarazione dei redditi, ma bisogna conservarla (scontrino o fattura) per cinque anni.

Se si presenta la dichiarazione tramite CAF o un professionista, sarà necessario produrre questa documentazione. Se, invece, si utilizzano solo le detrazioni già inserite nel modello precompilato, non c’è obbligo di ulteriore documentazione.

L’elenco delle farmacie e degli esercizi commerciali autorizzati alla vendita online è consultabile sul sito del Ministero della Salute (www.salute.gov.it). Affidatevi solo a queste piattaforme. E, ovviamente, acquistate (e assumete) farmaci solo e soltanto su indicazione medica o del vostro farmacista.

Impostazioni privacy