Gmail, solo così la tua casella di posta sarà ‘pulita’ ed organizzata: la svolta con un trucchetto semplice e veloce

La tua casella di posta Gmail è una sequenza infinita di messaggi che devi leggere e i servizi automatizzati di Google non aiutano? Fai così.

Tante volte si pensa che la casella di posta si pulisca da sola. I servizi di controllo automatizzato dei gestori aiutano ad eliminare parte del fastidio ma un po’ di lavoro va fatto manualmente.

come liberare la casella di posta dallo spam
La tua casella Gmail è un disastro? combatti lo spam – computer-idea.it

La buona notizia è che con l’entrata in vigore delle nuove regole che Google ha istituito per chi decide di mandare messaggi ai possessori di account Gmail dovresti poter rientrare facilmente nel pieno possesso della tua casella di posta con uno sforzo minimo.

Google ha infatti stabilito delle regole per chi invia molti messaggi di posta: occorre essere registrati e tracciabili. Questo dovrebbe ridurre lo spam e i tentativi di phishing ma per liberare e tenere ordinata e pulita la casella potrebbe non bastare. Vediamo che cosa puoi fare in qualità di utente finale della posta in arrivo.

Rimettere ordine nella casella di posta Gmail

I sistemi di rilevamento automatico dello spam funzionano sempre meglio. In parte perché sono più attenti i gestori delle caselle di posta e in parte anche grazie alle segnalazioni che gli utenti fanno singolarmente riguardo i messaggi sospetti che ricevono.

come cancellare la posta da gmail
La posta ingombra Gmail? Elimina il superfluo con due tocchi – computer-idea.it

Ma non c’è solo lo spam che ti offre la soluzione definitiva al mal di schiena da combattere nè i messaggi di fantomatici avvocati o delle autorità giudiziarie francesi che ti cercano. Ci sono molte cose che possono ingolfare la casella di posta. E dato che lo spazio che le email occupano viene conteggiato nel Drive se hai un account Gmail è bene tenere tutto sotto controllo.

Una prima cosa da fare è assicurarsi realmente che la casella dello spam venga svuotata da tutto quello che la ingombra e che ci finiscano tutti i messaggi fastidiosi. Per ridurre ulteriormente l’immondizia digitale che potresti ricevere controlla però anche nelle email in arrivo se ci sono per esempio messaggi sospetti che sono riusciti in qualche modo a superare i filtri automatici di Google e che quindi devono sparire.

Non limitarti però a cancellarli: segnalali anche come spam, in modo che eventuali altri messaggi finiscano nella casella apposita per poi essere distrutti automaticamente dal sistema. Puoi anche decidere di aumentare la tua tranquillità istituendo dei filtri che interrompono l’arrivo di determinati messaggi se non è possibile, per esempio, eliminare il proprio nome dalla lista dei destinatari.

Cancellarsi dalle newsletter è un altro modo per riportare ordine, soprattutto quando queste newsletter arrivano solo perché hai magari fatto shopping su un determinato sito che poi, nei famosi termini di servizio che nessuno legge mai, ha condiviso con altri il tuo indirizzo di posta.

Google permette di lavorare in tranquillità consentendo di cancellarsi in un attimo toccando il pulsante Annulla iscrizione. Lo trovi passando con il mouse sul messaggio senza aprirlo. Potrebbe volerci un po’ per fare ordine ma ne vale la pena.

Impostazioni privacy