Email anonima? Si può risalire al mittente con questi semplici passaggi

Avete ricevuto una email anonima e volete risalire al mittente? Nulla di più semplice, potrete farlo grazie a questi semplici passaggi.

Ogni giorno siamo soliti ricevere decine e decine di email diverse. In particolare se il nostro indirizzo è finito in mailing List di aziende che propongono quotidianamente nuove proposte, offerte o anche solo avvisi di promozioni in arrivo. E il discorso va poi allargato allo spam e alle indesiderate. Oltre chiaramente alle email vere e proprie che ci servono, per lavoro o per svago.

Email anonima, fate così e potete risalire al mittente del messaggio
Ecco come risalire al mittente di una email anonima – Computer-idea.it

In questo calderone enorme di contenuti che possiamo ricevere, potrebbe anche capitare di imbattersi in una email anonima. Ossia inviata da un indirizzo di posta elettronica non identificato che ci fa sorgere dubbi sulla veridicità del contenuto e sulla modalità con cui questa persona sia riuscita ad ottenere il nostro recapito. Se volete risalire al mittente, potete farlo subito seguendo questi semplici passaggi. Ecco la guida completa ed efficace che stavate cercando.

Come risalire al mittente di una email anonima: la guida completa

Sfruttando tutti i passaggi di questa guida facile e veloce, riuscirete in qualche istante a risalire al mittente di una email anonima che avete ricevuto nella vostra casella di posta elettronica. Così che possiate togliervi ogni dubbio e sapere sempre chi è stato a scrivervi senza voler rivelare la sua identità.

La guida completa per poter sapere chi è il mittente della email anonima che avete ricevuto
Alcuni consigli pratici per poter risalire al mittente di una email anonima – Computer-idea.it

La prima cosa che dovete fare è analizzare il messaggio ricevuto alla ricerca di un indizio. Partendo dall’header con le informazioni sulla sua provenienza. Potete espandere il menu con Mostra originale, Mostra dettagli, Visualizza sorgente e via dicendo. Se notate elementi poco raccomandabili, esistono portali come E-Mail Header Analyzer di Gaijin.at che vi forniranno un’analisi completa con tanto di server di trasmissione e autenticazioni varie.

Se volete andare più a fondo, potete anche pensare di contattare il provider di posta elettronica per chiedere un approfondimento. Ci sono diversi sistemi per fare ciò, che trovate nelle pagine di assistenza dedicate. E se proprio non siete soddisfatti e volete scoprire chi è stato a scrivervi una determinata mail, in particolare se c’è del contenuto minatorio o pericoloso, vi consigliamo di consultare associazioni professionali nel campo dell’informatica forense.

O addirittura di segnalare l’accaduto alle Forze dell’Ordine tramite lo sportello della Polizia Postale. Così che in qualche istante avrete tutte le informazioni del caso e potrete procedere come meglio credete.

Impostazioni privacy