Come tieni il cellulare quando lo usi? C’è una misura precisa a cui attenersi per evitare danni alla vista

Attenzione a come tieni il cellulare o potrebbero essere guai seri per la tua salute: il consiglio degli esperti per non correre rischi.

Al giorno d’oggi smartphone e computer sono diventati degli strumenti irrinunciabili per svolgere praticamente qualsiasi attività, sia a lavoro che nel tempo libero. Il problema, però, è che se questi dispositivi non vengono utilizzati in maniera responsabile si corrono dei seri rischi per la salute.

posizione cellulare
Come tenere il cellulare quando lo usi per evitare danni alla vista (Computer-idea.it)

Da un lato il pericolo è che si verifichino degli effetti negativi a livello psicologico che potrebbero portare l’individuo addirittura ad isolarsi. Dall’altro, invece, potrebbero sorgere delle problematiche fisiche legate ad esempio alla postura e alla vista. Ecco perché secondo gli esperti, quando si utilizza il cellulare, bisognerebbe tenerlo sempre ad una distanza ben precisa dal corpo per evitare possibili danni agli occhi.

Attenzione a come tieni il cellulare quando lo usi: la distanza per evitare danni alla vista

Come abbiamo anticipato poco fa, un uso eccessivo del cellulare ed il tenerlo in una posiziona errata o troppo ravvicinata rispetto agli occhi può causare una serie di danni non solo alla postura, ma anche alla vista. Un problema che riguarderebbe tanto i giovani quanto gli adulti. Cerchiamo di approfondire meglio l’argomento.

posizione cellulare quando lo usi
Attenzione alla posizione in cui tieni il cellulare quando lo usi (Computer-idea.it)

Secondo gli esperti, usare lo smartphone per troppo tempo ad una distanza ravvicinata rischia di causare miopia in bambini e ragazzi e di far diventare gli adulti strabici, come dimostrano fra l’altro i dati degli ultimi anni. “L’affaticamento visivo è il risultato di uno sforzo eccessivo. Mettere a fuoco è un’attività molto stancante in particolare per gli adulti“.

Sono le parole di Paolo Nucci, professore Ordinario di Oftalmologia all’Università Statale di Milano. Inoltre, stando sempre alle parole dell’esperto, esagerando con la convergenza per vedere da molto vicino si rimarrà con gli occhi convergenti anche nella visione da lontano“. Un rischio che aumenta ancora di più nei miopi, i quali per natura tendono a lavorare maggiormente da vicino.

Per questo motivo, per cercare di salvaguardare la vista dall’uso ravvicinato del telefono, è consigliato tenerlo a circa 30 centimetri dagli occhi. Ad una distanza inferiore, per quanto possa sembrare apparentemente funzionale, si corre il pericolo di danneggiare in maniera più o meno grave la visione da lontano.

A tal proposito, è bene ricordare che nelle prime fasi questa condizione è reversibile, ma a lungo andare si consolida fino a non far vedere più bene chi ne soffre, al punto tale che, una volta che la situazione si stabilizza, può risultare necessario intervenire chirurgicamente. Che dire quindi? Sicuramente “meglio prevenire che curare”!

Impostazioni privacy