Come funziona il nuovissimo motore di ricerca di ChatGPT: capacità incredibili

OpenAI potrebbe essere sul punto di sfidare Google con il lancio di un nuovo motore di ricerca basato sulla tecnologia ChatGPT.

Si dice che OpenAI sia sul punto di lanciare il proprio motore di ricerca, potenzialmente entro la prossima settimana. I motori di ricerca sono parte integrante del Web e ti consentono di trovare rapidamente e facilmente informazioni pertinenti all’argomento di cui sei interessato.

OpenAI è pronta a lanciare il suo motore di ricerca
OpenAI: il motore di ricerca è pronto per il lancio (computer-idea.it)

L’integrazione dell’intelligenza artificiale generativa nei motori di ricerca è una tendenza in evoluzione. La “Search Generative Experience” di Google e l’incorporazione delle tecnologie OpenAI di Microsoft in Bing ne sono esempi notevoli. Di seguito, scopriamo come ChatGPT, un sistema di elaborazione del linguaggio naturale, potrebbe essere utilizzato per rivoluzionare il modo in cui funzionano i motori di ricerca.

Il lancio di ChatGPT Search: tutte le indiscrezioni sul nuovo motore di ricerca

OpenAI potrebbe essere sul punto di sfidare Google con il lancio di un nuovo motore di ricerca basato sulla tecnologia ChatGPT. Google ha dominato il mercato della ricerca per più di due decenni, rappresentando il 90% di tutta la navigazione web globale, ma la sua cautela nei confronti dell’intelligenza artificiale generativa potrebbe essere la sua rovina. Infatti potrebbe lasciare spazio a un nuovo attore che unisca la comprensione dell’intelligenza artificiale con l’ampiezza dei dati trovati online.

Il lancio di ChatGPT Search: tutte le indiscrezioni sul nuovo motore di ricerca
Arriva il motore di ricerca di ChatGPT: caratteristiche (computer-idea.it)

Si sa molto poco del presunto motore di ricerca oltre al fatto che si baserà sul porre domande e sull’interazione con un modello di intelligenza artificiale utilizzando il linguaggio naturale. Questo è simile al modo in cui funzionano Perplexity e Google Gemini: portano dati in tempo reale all’intelligenza artificiale. I rapporti suggeriscono che OpenAI sta pianificando un grande annuncio e che potrebbe benissimo essere il nuovo motore di ricerca, anche se può essere ancora più riservato di Apple sui nuovi prodotti.

Durante un’intervista con Lex Fridman il mese scorso, il CEO di OpenAI Sam Altman ha suggerito che ChatGPT potrebbe essere il futuro della ricerca, con una profonda integrazione tra LLM e ricerca. Le voci suggeriscono che l’approccio di OpenAI sarà più vicino a quello di Google Gemini, integrato in ChatGPT ma con più dati in tempo reale. Ad esempio, un utente potrebbe porre una domanda sulla canzone in cima alla classifica in questo momento e mostrerà semplicemente il risultato senza ritardi o memorizzazione nella cache.

Se ChatGPT potesse generare risultati di qualità per la query di ricerca di un utente, potrebbe sostituire i motori di ricerca tradizionali. Avrebbe implicazioni di vasta portata sul modo in cui si accede alle informazioni online. Ad esempio, le aziende che fanno affidamento sul traffico dei motori di ricerca per incrementare le vendite devono trovare nuovi modi per raggiungere il proprio pubblico target.

Impostazioni privacy