Call of Duty, arriva la notizia che nessuno voleva ricevere: infranto il sogno di milioni di giocatori

I vertici di Microsoft si trovano davanti a una decisione che può influenzare il futuro dell’intero settore videoludico.

La comunità videoludica è rimasta sconcertata di fronte a una rivelazione che ha scosso le fondamenta del settore: la serie “Call of Duty”, un pilastro nel mondo degli sparatutto, è stata protagonista di una novità che non ha fatto affatto piacere a nessuno. Questa novità, emersa da fonti vicine a Microsoft, ha gettato un’ombra molto pesante sulle speranze di migliaia di fan che attendevano con ansia l’opportunità di tuffarsi nell’azione mozzafiato di COD.

call of duty non arriverà su game pass
Secondo le ultime rivelazioni, ci sono brute notizie per Call of Duty – computer-idea.it

Per anni, “Call of Duty” è stato una vera e propria istituzione nel panorama dei videogiochi. La prospettiva di avere accesso illimitato a questo franchise tramite Xbox Game Pass aveva alimentato le speranze e l’entusiasmo di una vasta comunità di giocatori. Tuttavia, secondo le dichiarazioni di un noto informatore di Microsoft, noto come Timdog, sembra che la strategia aziendale stia prendendo una direzione diversa, spiazzando molti.

Pessime notizie per i videogiocatori di tutto il mondo

Il cambio di rotta di Microsoft è ancor più sorprendente se si considera che negli ultimi giorni si parla sempre più insistentemente della volontà dell’azienda di rendere i suoi giochi sempre più adatti al formato multipiattaforma. Questa manovra, ancora non ufficialmente annunciata, punta a espandere la disponibilità dei titoli Microsoft su più realtà, tra cui spicca la potenziale presenza di “Starfield” su PS5 nel 2024.

perché call of duty non sarà su game pass
Gli occhi sono puntati sull’imminente Xbox Games Showcase (Foto YouTube Microsoft) – computer-idea.it

In questo contesto, l’assenza di “Call of Duty” da Xbox Game Pass è una notizia ancor più deludente. Il disagio per gli appassionati si aggrava alla luce delle precedenti aspettative, alimentate dall’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft per 68,7 miliardi di dollari. L’operazione aveva sollevato l’ipotesi di un arricchimento significativo del catalogo Xbox Game Pass, inclusa la serie “Call of Duty”.

Invece, con l’annuncio del ritardo fino al 2024 e ora con la possibilità che il franchise possa essere completamente escluso dalla piattaforma, si infrangono le speranze di milioni di giocatori. La discussione ha riacceso anche la questione in merito alla sostenibilità del Game Pass. Nonostante il servizio abbia raggiunto i 33.3 milioni di abbonati a dicembre 2023, secondo gli esperti ci sono forti dubbi sulla sua possibilità di rimanere in vita senza investimenti continui, come sottolineato dal CEO di Microsoft Gaming, Phil Spencer.

Mentre l’industria videoludica attende conferme ufficiali, anche la comunità dei giocatori rimane in attesa, speranzosa ma realista. La possibilità che “Call of Duty” rimanga fuori da Xbox Game Pass potrebbe avere effetti molto pesanti anche sugli affari dell’azienda che lo sviluppa.

Impostazioni privacy