HP Elite X3: lo smartphone che diventa PC

E’ finalmente arrivato anche in Italia lo smartphone dedicato alle aziende. HP Elite X3, con Windows 10, potrà infatti essere utilizzato come un computer, grazie alla docking station e al supporto a Continuum. Schermo gigante e tantissime funzionalità, il dispositivo dell’azienda californiana garantisce prestazioni di altissimo livello, a fronte però di prezzo salatissimo: oltre 850 euro, che non attireranno certo l’utenza media, ma per i professionisti si tratta di un vero gioiello per il business.

HP Elite X3: caratteristiche tecniche

Come premesso, il display è molto ampio: parliamo di 5,96 pollici, QHD AMOLED (1440 x 2560 pixel), che nasconde un processore Snapdragon 820 di ultima generazione, in grado di supportare la connessione alle varie periferiche. Nello specifico, il super smartphone si collega ad uno schermo, alla tastiera e al mouse, proprio come fosse un PC.

Il sistema operativo è, ovviamente, Windows 10, con il supporto a Continuum. Ciò significa che attraverso un Desk Dock il telefono si collega ad uno schermo più grande, per avvantaggiare l’utente che ne avesse necessità nelle proprie operazioni.

La memoria interne prevede uno spazio di base di 64 GB espandibili. Lo smartphone supporta due Sim Card, ma al posto di una di queste è possibile inserire una micro SD. La batteria si ricarica con un normale cavo USB Type-C, ma anche senza fili.

Per quanto riguarda le dimensioni, esse sono di 161.8 x 83.5 x 7.8 millimetri, con un peso totale di 195 grammi. Il dispositivo ha anche due fotocamere, quella principale posteriore da 16 megapixel e quella anteriore da 8 megapixel.

Funzionalità dello smartphone per il business di HP

Il potente HP Elite X3, considerando l’utilizzo per il quale è stato pensato, propone standard di sicurezza molto alti. Basti pensare alle funzionalità presenti di lettura delle impronte digitali e di riconoscimento dell’iride.

Proseguendo sul lato della sicurezza, lo smartphone è compatibile anche con molti altri standard, tra i quali: FIPS 140-2, SecureBoot, 128-bit key Unified Image Encryption, 256-bit key Full Disk Encryption, Anti roll back and fTPM 2.0 security e il sistema di criptaggio a 128bit Bitlocker di Windows.

Inoltre, sarà possibile eseguire in cloud i programmi per PC.

Il modello, se da una parte rappresenta un’ottima soluzione di business, dall’altra delude tutti gli utenti che speravano che l’azienda californiana potesse aiutare Windows a migliorare l’esperienza mobile della categoria media.

E’ ovvio che con queste caratteristiche e a tale prezzo, il dispositivo HP non può incuriosire i più, ma almeno per i professionisti si tratta probabilmente del miglior prodotto in circolazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *