BlackBerry Mercury: sorpresa e scetticismo per il nuovo smartphone canadese

Annunciato al CES 2017, il nuovo BlackBerry Mercury fa già molto parlare di sé. Un dispositivo decisamente a metà tra il top gamma e uno smartphone di fascia bassa. Tanti sono i dubbi della rete anche sul formato. L’azienda di Waterloo, infatti, non abbandona la tastiera fisica e riduce le dimensioni dello schermo. La domanda sorge spontanea: che senso ha? Ma andiamo a vedere più da vicino le caratteristiche di questo nuovo prodotto firmato BalckBerry. In arrivo nei negozi a partire dal 25 Febbraio, con la precisa intenzione di anticipare la concorrenza.

BlackBerry Mercury: rumors e caratteristiche

Le prime indiscrezioni sul nuovo dispositivo dell’azienda canadese parlavano della presenza di un processore Snapdragon 821. Invece, stando agli ultimi rumors, il dispositivo dovrebbe essere equipaggiato con un Qualcomm Snapdragon 625. Non proprio il massimo rispetto agli hardware di ultima generazione.

Anche il display delude. Complessivamente da 4.6 pollici, lo schermo misurerà in realtà 3.2 pollici, per lasciare spazio, nella parte inferiore, alla tastiera QWERTY fisica.

La vera sorpresa dovrebbe riguardare il comparto fotografico. Le ultime indiscrezioni sostengono che il dispositivo monterà una fotocamera identica a quella presente sui nuovi Google Pixel. E dunque, una SONY IMX378 da 12 Megapixel. Un vero gioiello, soprattutto per gli scatti con scarsa luminosità.

Frontalmente, invece, lo smartphone dovrebbe essere equipaggiato con una camera da 8 megapixel. Ancora dubbi sulla marca. Potrebbe trattarsi di una Samsung S5K4H8 o di una Omnivision OV8856.

Il rilascio ufficiale del dispositivo dovrebbe avvenire nell’ambito del Mobile World Congress di Barcellona che si terrà a fine Febbraio.

Dovrebbe essere presente anche un lettore di impronte e, con ogni probabilità, il sistema operativo sarà Android Nougat 7.0.

Sorpresa e scetticismo, dunque, per il nuovo smartphone dell’azienda canadese. Non resta che attendere l’avvio delle vendite per capire il riscontro degli utenti.

Waterloo: operazione Indonesia

L’azienda guidata da John Chen è al lavoro anche per conquistare il mercato Indonesiano. Qualche mese fa, la società ha siglato un accordo con il marchio locale PT BB Merah Putih, per la creazione di alcuni dispositivi destinati esclusivamente all’Indonesia.

Prossimo all’uscita già il primo di questi prodotti, con nome in codice BBC100-1. Si tratterebbe di uno smartphone con display HD da 5,5 pollici. Processore Snapdragon 425, memoria interna da 32GB, fotocamere da 13 e 8 megapixel e batteria da 3000 mAh completerebbero la scheda tecnica.

Oltre al BalckBerry Mercury, dunque, l’azienda canadese è al lavoro per la produzione anche di altri smartphone. Per il momento, salvo sorprese, la concorrenza sembra tuttavia ancora molto lontana.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *