Zuckerberg brucia le tappe e lancia una novità assoluta: l’annuncio è appena arrivato

Il presidente e Ceo di Meta stupisce tutti col lancio di una novità assolutamente inedita: l’annuncio è arrivato da poco.

Il prossimo 14 maggio Mark Zuckerberg compirà quarant’anni, un’età importante nella vita di un uomo. Ne ha fatta di strada da quando negli anni universitari inventò Facebook insieme ad alcuni compagni di studio in una stanza del dormitorio di Harvard.

Novità assoluta annunciata da Mark Zuckerberg
Mark Zuckerberg ha stupito tutti ancora una volta con il suo annuncio di una novità assoluta – computer-idea.it

In questi anni il travolgente successo dei social lo ha reso uno degli uomini più ricchi del mondo (è ottavo con 104,3 miliardi di dollari nella classifica 2023 di Forbes). Molte cose sono cambiate nel frattempo e Meta punta sempre più forte su WhatsApp, la piattaforma di messaggistica istantanea acquisita nel 2014.

Da poco il fondatore di Facebook ha deciso di bruciare le tappe e ha annunciato il lancio di una novità assoluta che permetterà a Meta di stare al passo con una concorrenza che si fa sempre più agguerrita. Vediamo cosa è successo.

Mark Zuckerberg annuncia l’arrivo di una novità assoluta

In una recente intervista, Zuckerberg ha spiegato di avere intenzione di creare un’intelligenza artificiale generale (AGI). Con questo termine si intende una AI capace di apprendere un qualunque compito intellettuale che può essere imparato dall’essere umano.

Cosa ha in mente Mark Zuckerberg
Il Ceo di Meta vuole lanciare l’intelligenza artificiale generale (Foto Ansa) – computer-idea.it

In altri termini l’intelligenza artificiale generale è l’evoluzione più complessa a cui si possa mirare in questo campo. Naturalmente Zuckerberg non è l’unico a essersi posto questo obiettivo. Nelle loro uscite pubbliche anche Sam Altman (Ceo di OpenAI) e Demis Hassabis (Ceo di Google DeepMind) hanno fatto riferimento alla possibile creazione di un’intelligenza artificiale generale.

Zuckerberg ha ammesso di non avere ancora ben chiara la tempistica per lo sviluppo di AGI, ma ha espresso chiaramente la sua volontà di “fare parte della gara”. Ragion per cui il capo di Meta ha detto di aver deciso di “accelerare un po’ il processo”, spostando FAIR – ossia il gruppo di Meta dedito alla ricerca nel campo della A) – nella stessa parte dell’azienda in cui si trova il team che si occupa dei servizi di AI generativa per le applicazioni di Meta.

Zuckerberg intende lanciare quanto prima le novità nel campo dell’AI messe a punto dal suo team mettendole a disposizione della vasta platea di utenti delle piattaforme di Meta. Entro quest’anno dovrebbe arrivare una nuova piattaformaper consentire a chiunque di creare i propri personaggi IA e distribuirli sulle app social di Meta”. E forse queste AI saranno persino in grado di pubblicare i propri contenuti sui feed di Facebook, Instagram e Threads.

Impostazioni privacy