WhatsApp, importante passo in avanti per la privacy: la novità che mette tutti al sicuro

Gli utenti di WhatsApp vedono un deciso passo in avanti in materia di privacy. Questa novità aumenta notevolmente la sicurezza.

Il tema della privacy e della sicurezza in rete continua a tenere banco date l’evoluzioni che portano alla luce sempre più insidie per gli utenti. A tal proposito il team di sviluppatori WhatsApp ha deciso di fare un passo in avanti migliorando sensibilmente l’esperienza di ogni suo utente.

WhatsApp privacy novità
Novità per gli utenti di WhatsApp, passo in avanti per la privacy – (Computer-Idea.it)

Gli sviluppatori continuano a lavorare senza sosta per migliorare il noto servizio di messaggistica istantanea, introducendo nuove funzionalità e risolvendo bug che vengono riscontrati con il tempo. Il lavoro incessante serve a regalare agli utenti non solo una migliore esperienza ma anche più sicura.

In ambito di privacy nelle scorse ore è stato dato il via al rilascio della nuova versione beta dell’applicazione, dedicata a tutti i dispositivi che montano Android, che arriva alla release 2.24.4.25. Questa versione ha segnalato una grandissima novità per la sicurezza degli utenti.

WhatsApp, migliora la privacy: la novità emersa dalla beta

Da diverso tempo la nota applicazione di messaggistica istantanea ha rimosso l’opzione che consentiva agli utenti di salvare la foto profilo di altre persone, al fine di salvaguardare la loro privacy. In questo modo si impediva di effettuare il download e la condivisione non autorizzata di immagini personali. Dall’altra parte, però, ancora oggi si può fare uno screenshot della foto e poi condividerla.

WhatsApp impedisce screenshot foto profilo
WhatsApp impedirà di fare lo screenshot della foto profilo – (Computer-Idea.it)

Con la versione 2.24.4.25 beta si va a rimuovere anche quest’ultima possibilità, migliorando considerevolmente la privacy degli utenti. In caso si volesse fare uno screenshot della foto del profilo verrebbe visualizzata una notifica che informa l’utente che l’azione è vietata.

Questa novità va ad aggiungere un altro livello di protezione per gli utenti, in quanto impedisce di acquisire e condividere foto del profilo senza consenso del diretto interessato. Gli sviluppatori così vietano l’ultima strada possibile nel recupero di una foto profilo senza consenso.

Quanto emerso dalla beta è ancora in fase di sviluppo e non ci sono informazioni in merito a quando potrebbe essere resa disponibile per gli utenti. Tuttavia, per gli interessati a provare le ultime novità della piattaforma è possibile iscriversi al canale di beta testing attraverso il Google Play Store. In questo modo si potranno conoscere in tempo reale tutte le novità e provarle fin da subito per valutare la possibile novità.

Impostazioni privacy