WhatsApp copia iOS, l’ultima novità in casa Meta cambia il modo di condivisione dei file

La condivisione dei file potrebbe cambiare per sempre adesso. Che cosa ha in mente di fare Meta per WhatsApp?

Di recente abbiamo visto diverse funzioni su WhatsApp. Parliamo di impostazioni davvero interessanti e che ci hanno cambiato la vita in meglio. Difatti non sono pochi gli utenti che sono rimasti soddisfatti da tutti i lanci di Meta. Una delle funzioni più interessanti è sembra ombra di dubbio quella dei Canali WhatsApp. Ma adesso sta per venire alla luce una nuova opzione che potrebbe aiutarci. Di quale stiamo parlando nello specifico?

Meta introduce una funzione di condivisione dei file su WhatsApp
Potrai condividere i file su WhatsApp così adesso: guarda come – Computer-idea.it

La nuova aggiunta di WhatsApp riguarda una nuova funzionalità di condivisione dei file. E non ci riferiamo alla possibilità di condividere dei file di dimensioni pari a 2 GB. Bensì ad un’altra opzione ancora che potrebbe interessarci più di ogni altra cosa. Infatti l’obiettivo di WhatsApp è quello di introdurre funzionalità che possano migliorare la trasmissione dei contenuti. A conti fatti potrebbe essere un rimando ad AirDrop di Apple.

Meta ha copiato Apple? La nuova funzione sembra AirDrop: la somiglianza è ovvia

E c’è un motivo specifico se lo abbiamo detto. Da alcuni screenshot che sono girati in rete pare che i beta tester abbiano messo alla prova questa funzionalità. A quanto pare gli utenti potranno condividere i file in maniera sicura tramite una sezione. Da qui avranno la possibilità di inviarli o riceverli a seconda delle proprie preferenze. E ciò che sorprende è che la condivisione avviene nell’immediato (e solo nelle vicinanze per ora).

Meta introduce una funzione di condivisione dei file su WhatsApp
Scopri come potrai condividere i file su WhatsApp: è una nuova funzione – Computer-idea.it

Sembra che sarà necessario scuotere il dispositivo per avviare una richiesta di condivisione. L’approccio rimane quello dei classici scambi di file per fortuna. Ovviamente questa funzione è crittografata end-to-end, quindi non c’è rischio di hacking. L’obiettivo di Meta resta sempre quello di tutelare la figura dell’utente e di non metterlo a rischio. Per questa ragione si presuppone che sarà una funzione davvero utile e più che spettacolare.

Ma c’è un altro aspetto da tenere in considerazione. Il numero di telefono rimarrà nascosto ai non contatti. Quindi gli scambi di file potranno avvenire in totale sicurezza. Per il momento è impossibile dire quando verrà lanciata e se Meta si sia ispirata per davvero ad AirDrop. Però la somiglianza tra le due funzioni è innegabile: potrebbe averla replicata senza volerlo. Staremo a vedere se sarà davvero così quando sarà lanciata.

Impostazioni privacy