Whatsapp aggiunge il passkey, se non lo attivi nel modo giusto salta tutto

Gli utenti di WhatsApp possono accedere in modo sicuro ai propri account grazie al supporto per le passkey, ma attenzione a come si attiva.

Gli utenti di WhatsApp possono dire addio all’insicura e fastidiosa autenticazione a due fattori tramite SMS: la società di proprietà di Meta ha annunciato su X (ex Twitter) che sta implementando il supporto per una funzionalità di passkey senza password per tutti gli utenti.

WhatsApp, in arrivo il supporto per le passkey
Passkey arriva su WhatsApp per Android: addio password (computer-idea.it)

La nuova opzione di sicurezza consente agli utenti di utilizzare la sicurezza del volto, dell’impronta digitale o del pin del proprio dispositivo per sbloccare e accedere ai propri account, seguendo l’esempio di Google. Le passkey venivano precedentemente testate da WhatsApp nel suo canale beta. Ora sono disponibili anche per gli utenti abituali dell’app su Android e presto anche sugli iPhone.

WhatsApp sta lanciando il supporto per la passkey su Android

Il panorama digitale moderno è pieno di criminalità informatica e proteggersi con le password non è più sufficiente, per fortuna l’autenticazione biometrica è ormai diffusa e facilmente disponibile anche sui migliori telefoni Android economici: sfruttando questo, diverse popolari app di gestione delle password e piattaforme di social media stanno adottando passkey per l’autenticazione degli utenti. Dopo un mese di beta testing, WhatsApp è l’ultima app ad annunciare il supporto a questa tecnologia.

In arrivo il supporto per le passkey su WhatsApp
WhatsApp, ufficiale l’autenticazione mediante le passkey (computer-idea.it)

Si tratta di un piccolo passo verso il non dover più memorizzare una password che potrebbe essere potenzialmente rubata in una violazione dei dati o compromessa dal phishing. Ciò non significa che gli oltre 2 miliardi di utenti di WhatsApp siano completamente protetti da tutte le minacce digitali, ma dovrebbe contribuire a rendere le cose più semplici e sicure. 

Le passkey sostituiscono la tua password convenzionale con coppie di chiavi crittografiche univoche per garantire che solo tu possa accedere. La chiave memorizzata sul tuo dispositivo viene fornita dopo aver eseguito con successo l’autenticazione biometrica, eliminando così la necessità di metodi di autenticazione a due fattori come la consegna OTP tramite SMS ed e-mail. Queste ultime proteggono inoltre gli utenti dai pericoli derivanti dal riutilizzo delle password e dai tentativi di phishing.

Il lavoro di WhatsApp sul supporto della è venuto alla luce all’inizio di agosto e i beta testing sono iniziati alla fine di settembre. Ora l’app di messaggistica si è rivolta a X (ex Twitter) per annunciare il supporto per l’implementazione delle passkey nel canale stabile.

Le passkey sono una tecnologia relativamente nuova. Sebbene non siano ancora molte le aziende che hanno abbracciato la tecnologia, l’elenco di quelle che l’hanno fatto è in crescita. Ad esempio, TikTok ha lanciato il supporto su iOS a luglio, mentre PayPal lo ha lanciato nell’ottobre 2022. Google ha reso le passkey il metodo di accesso predefinito per tutti gli utenti dopo aver implementato il supporto per gli account a livello globale.

Impostazioni privacy