VPN, come impostarla facilmente su uno smartphone Android: la guida semplificata

Attraverso pochi passaggi è possibile ottenere più privacy e sicurezza durante l’utilizzo del proprio dispositivo, la procedura è chiara.

Per chi non lo sapesse le VPN, anche note come Virtual Private Networks, permettono di filtrare l’accesso a internet attraverso un server differente che si trova in un’altra parte del mondo. In breve possono nascondere la posizione dalla quale ci si connette e celare le attività che si eseguono online, oltre a rendere impossibile l’accesso e l’analisi dei dati di uno smartphone o tablet – e questo vale sia per Android che per iOS.

Come attivare VPN su Android
Stanno letteralmente spopolando negli ultimi anni tra gli utenti le Virtual Private Networks (VPN), uno strumento utilissimo – computer-idea.it

Una volta installata sul proprio dispositivo ogni azione che si effettuerà online passerà attraverso questa ‘rete privata’, che si utilizzino le applicazioni oppure il browser. Tuttavia, le chiamate e i messaggi tradizionali non subiranno alcuna protezione e soprattutto nessun utente viene reso veramente anonimo. La procedura per attivarne una è molto semplice, basterà seguire pochi passaggi per poterne usufruire nel giro di una manciata di minuti.

Attivare una VPN su Android, tutto quello che devi sapere

Stanno diventando sempre più popolari tra gli utenti le cosiddette Virtual Private Networks, le VPN, in particolare tra chi è solito connettersi alle reti pubbliche, come quelle di bar e hotel. Ma non solo, perché proteggere le proprie attività e i propri dati da sguardi indiscreti è ormai tra le priorità della maggior parte degli utilizzatori di smartphone, tablet e computer.

Android, impostare una VPN: la guida
Attivare una VPN su Android è semplice, per modificare le impostazioni basterà cliccare sull’ingranaggio a destra – computer-idea.it

Ce ne sono tante tra cui scegliere online, fondamentale è abbonarsi a un servizio che non conservi in archivio le operazioni che si eseguono online. Una volta decisa la VPN che fa al caso nostro basterà scaricarla dal Play Store, aprirla, effettuare il login e poi selezionare un server al quale collegarsi – alcune applicazioni presentano l’opzione per connettersi in automatico, sfruttando un server nelle vicinanze della propria posizione.

La prima volta che proverete a navigare Android vi chiederà la conferma, non dovrete far altro che accettare. Per visualizzare le reti private presenti sullo smartphone e passare da una all’altra si accede a Impostazioni, Rete e Internet e poi VPN o Connessioni. Da qui si andrà sulle impostazioni avanzate, sulle VPN attive si trova l’icona di una chiavetta. Per configurarne il funzionamento e conoscere ulteriori dettagli è necessario ‘cliccare’ invece sul piccolo ingranaggio.

Impostazioni privacy