Verifica subito se hai l’installazione di Windows “sotto controllo”: potresti esserlo senza saperlo

Windows 11 presto sarà l’unico sistema operativo supportato da Microsoft: ecco come installarlo davvero bene e senza errori.

Le notizie più recenti che riguardano Windows sono ovviamente quelle che ci parlano del messaggio pop-up che sta apparendo a ripetizione su tutte le macchine che ancora montano Windows 10. Un messaggio in cui viene chiarito che da qui ad un anno circa non ci saranno più aggiornamenti e che è forse il caso di cominciare a pensare di passare a Windows 11.

windows ma senza tutte le domande? basta un file
Windows 11, installarlo senza perdere tempo è possibile (foto Microsoft) – computer-idea.it

Ma la nuova versione del sistema operativo di Microsoft è a sua volta al centro di altre discussioni. Una riguarda la molto chiacchierata funzione Recall. C’è modo di sfuggirle installando il sistema operativo? E come sfuggire al percorso accidentato che Microsoft propina?

Abbiamo accennato alla funzione Recall che, a quanto pare, è una sorta di Grande Fratello in grado di vedere tutto quello che fai con il pc. Un sistema di sicurezza che, come è stato dimostrato da subito, non è in realtà così sicuro. E sembrerebbe in corso una discussione interna per eliminare l’automatismo dell’attivazione di questa funzione nel momento in cui viene installato il sistema operativo.

Come installare Windows 11 senza capriole

Ma oltre a cercare di evitare di avere qualcuno che guarda quello che fai e lo salva in un file non criptato che potrebbe essere estratto senza problemi anche da hacker non troppo capaci, c’è tutto il rumore, i passaggi, i salti nei cerchi di fuoco che l’installazione del nuovo sistema operativo Microsoft comporta.

windows può essere come vuoi tu se lo installi in questo modo
Puoi installare Windows senza procedura guidata – computer-idea.it

C’è modo di non dover per forza passare per la procedura guidata? A meno di aggiornamenti per ora la risposta è un confortante sì. Esiste una procedura per saltare tutte le domande e tutte le richieste di installazione aggiuntiva che Windows pone. Il modo si chiama semplicemente installazione non presidiata o Windows 11 Unattended. Il file di cui hai bisogno è un file in formato XML in cui inserire tutte le preferenze riguardo servizi e funzionalità.

Aggiungendo il file, che va denominato autounattend.xml, Windows non ti farà nessuna domanda perché su quel file sono presenti tutte le informazioni di cui ha bisogno. Costruire questo file non è difficile e su internet si trova anche un sito chiamato Unattend Generator, in cui puoi specificare tutto quello che vuoi il sistema operativo faccia nel momento in cui deve essere installato.  Puoi per esempio scegliere di eliminare dall’installazione app come Onedrive, Paint, Wordpad, Maps, Cortana e CoPilot.

Non solo: puoi cancellare da subito i risultati web di Bing che popolano invece il menu Start se lasci che sia il sistema a installarsi in automatico. Le procedure guidate possono essere utili se non si sa bene che cosa si sta facendo ma Microsoft, purtroppo, le ha rese inutilmente complesse cercando in tutti i modi di trattenere il più possibile gli utenti all’interno del proprio sistema operativo. In qualche modo bisogna sopravvivere.

Impostazioni privacy