Utenti in vacanza senza connessione, l’errore che tutti fanno ti lascia isolato: occhio o spendi cifre assurde

Come superare il grande problema di internet quando sei in vacanza: l’errore da non fare per non spendere cifre assurde.

Finché siamo a casa il problema neanche ce lo poniamo: ormai qualsiasi famiglia è dotata di una connessione, più o meno super veloce. Anche chi lavora in ufficio sa di default che potrà lavorare con una linea internet di alta qualità.

Utenti in vacanza senza connessione. Niente errori
Utenti in vacanza senza connessione, la soluzione c’è – computer-idea.it

Diciamo che questo discorso vale per la vita di tutti i giorni. Vuoi per un Wi-Fi sempre più presente nelle zone in cui abitiamo (con qualche ahinoi eccezione tipica delle carenti infrastrutture italiani), vuoi per la grande scelta in termini di abbonamenti a questa o a quella compagnia, per la maggior parte dell’anno andare online è una consuetudine.

Diverso il discorso quando ci sono di mezzo le vacanze, in Italia ma soprattutto all’estero. Per quelli che hanno un abbonamento all-inclusive illimitato resta tutto com’è se si scelgono destinazioni dell’Unione Europeo. Cambia tutto per gli altri.

Rischio salasso per la connessione in vacanza. La soluzione definitiva

Cinque modi per avere connessione in vacanza: all’estero, purtroppo, il WI-Fi pubblico è nettamente più performante che in Italia. È quasi sempre free, al massimo ci si possono perdere pochi minuti per una registrazione semplice-semplice. Per chi vuole togliersi il problema c’è il roaming: comodo sì, ma a pagamento, con costi non proprio economici se si pensa al rapporto senza pensieri che abbiamo durante la routine di tutti i giorni.

L’errore che tutti fanno in vacanza senza connessione
Tutti pazzi per l’e-sim Saily: semplice, intuitiva ed economica – foto fonte saily.com – computer-idea.it

Ci sono delle opzioni alternative: come l’acquisto di una SIM del paese di destinazione ma è un’operazione da Gen Z o da chi “mastica” certe lingue, Modem e portable hotspot permettono una connessione Wi-Fi personale, ma ha lo stesso inconveniente di una sim locale. Forse la soluzione definitiva è altrove.

Tutti pazzi per l’eSIM, una versione digitale della carta che elimina la carta fisica. Si attiva online, ha un piano dati personalizzato a seconda del paese in cui si va, è tutto semplice e intuitivo: basta scaricarsi app. In questo contesto sta prendendo sempre più piede Saily, un portale di servizio dati eSIM in tutto il mondo.

Si digita il paese di destinazione, si sceglie il piano dati per il viaggio, quindi scarica l’app e configura la tua sim virtuale, un solo “memo” da ricordarsi: è necessario attivare il piano scelto prima del viaggio, ricordandosi di farlo prima di decollare, c’è bisogno di una connessione Internet. L’amata connessione internet.

Impostazioni privacy