Smartphone, nuovo allarme sicurezza per Android: 25 app nel mirino, cancellale ora

Google fa di tutto per proteggere i suoi utenti, ma è bene ricordare che la sicurezza dello smartphone è sempre una responsabilità personale.

Quando apriamo il Play Store del nostro smartphone Android e ci prepariamo a scaricare una nuova app, solitamente diamo per scontato che si tratti di un programma sicuro, che ha già passato i controlli di Google e che quindi può essere tranquillamente installato sul nostro dispositivo. Purtroppo, alcune recenti ricerche hanno dimostrato che questa convinzione è spesso sbagliata e, anzi, espone a diversi tipi di pericoli.

su android ci sono alcune app infette
Google lavora sodo per mantenere il Play Store sicuro, ma purtroppo alcune minacce possono sfuggire ai suoi controlli – computer-idea.it

Recentemente, un gruppo di ricercatori di sicurezza informatica del team di McAfee ha scoperto un nuovo ceppo di malware, soprannominato “Xamalicious”, che sembra essere in grado di colpire i dispositivi di migliaia di utenti in giro per il mondo. In particolare, l’allarme è stato lanciato nei confronti degli utenti che hanno scaricato 25 app Android specifiche, che sono quindi state identificate come infette.

Cosa fare se hai Installato una di queste app?

Xamalicious è un malware progettato per prendere il controllo totale dello smartphone o del tablet Android. Una volta installato, può installare ulteriori software malevoli e cliccare su annunci pubblicitari senza il consenso dell’utente, generando entrate illecite per gli hacker. Questo malware è particolarmente insidioso perché sfrutta le funzionalità di accessibilità di Android, normalmente riservate a software legittimi, per eseguire le sue attività nefaste.

quali sono le app pericolose su android
Le app infette devono subito essere rimosse dai dispositivi degli utenti – computer-idea.it

I ricercatori di sicurezza di McAfee hanno scoperto che Xamalicious era nascosto in 14 applicazioni disponibili nel Google Play Store, ma anche su alcune altre app che non erano più presenti sullo store ma erano rimaste installate su oltre 100.000 dispositivi prima della loro rimozione. Nonostante nonostante gli sforzi continui dell’azienda per proteggere i suoi utenti da malware e software indesiderati, quindi, gli utenti dovrebbero provare a rimanere costantemente informati sugli ultimi sviluppi.

Tra le varie app infette sono state individuate “3D Skin Editor for PE Minecraft” e “Logo Maker Pro“, entrambe con oltre 100.000 download, “Auto Click Repeater“, “Count Easy Calorie Calculator”, “Sound Volume Extender” e “LetterLink“, che sono state installate su un range che va da 5.000 e 10.000 smartphone e, infine, alcune app meno popolari come “Numerology: Personal Horoscope and Number Predictions”, “Step Keeper: Easy Pedometer”, “Track Your Sleep” e “Sound Volume Booster”.

Se si nota che una di queste app è installata sul proprio dispositivo, è essenziale agire immediatamente cancellando prima l’eventuale account creato e, successivamente, l’intera app dal sistema. Sarebbe poi opportuno eseguire un Controllo di Sicurezza con un’app antivirus affidabile per controllare eventuali minacce installate sul dispositivo dalle app infette.

Infine, è consigliabile aggiornare il sistema operativo, se ci sono aggiornamenti disponibili, e ricordare che Google consiglia di scaricare app solo da fonti affidabili, ma anche di rimanere costantemente aggiornati sugli ultimi sviluppi in materia di sicurezza informatica.

Impostazioni privacy