Smartphone, dal pin alle impronte digitali: quale metodo di blocco schermo è più efficace e sicuro?

Qual è il metodo più sicuro per tenere il proprio schermo bloccato sullo smartphone, a prova di curiosi? Ecco cosa sapere.

Quando utilizziamo il nostro smartphone, tutto ciò a cui puntiamo (o se non altro ciò che andrebbe fatto), è di prestare enorme attenzione alla privacy e alla sicurezza. Troppo spesso, infatti, ci si sente un po’ troppo invulnerabili utilizzando il nostro dispositivo, e proprio quando magari meno ce lo aspettiamo, ecco che qualcuno prova ad entrare nei nostri account o sbirciare, ad esempio, sul nostro smartphone incustodito.

Come bloccare schermo smartphone
Il miglior metodo per bloccare lo schermo del tuo smartphone – computer-idea.it

Lo smartphone è diventato ciò che di più intimo una persona potrebbe avere. Affidiamo a lui qualsiasi nostro segreto, foto personali, video o documenti lavorativi, e se capitasse nelle mani sbagliate, potrebbe essere un gran bel problema. E quindi la prima cosa da fare è tenere il proprio blocca schermo protetto da un blocco, appunto, di diversa natura. Ma qual è il più efficace? Ecco quali sono quelli disponibili, e qual è il più funzionale.

Blocca schermo: qual è la migliore protezione?

Proteggere il nostro smartphone è fondamentale: sia quando navighiamo in internet, sia quando lasciamo il nostro dispositivo incustodito. Avere un blocca schermo è fondamentale, affinché chiunque possa evitare di frugare all’interno del nostro smartphone. Ci sono diversi modi per proteggere le nostre informazioni: pin, impronta digitale, riconoscimento facciale o sequenza numerica.

il blocca schermo consigliato per lo smartphone
Smartphone: quale blocca schermo conviene usare? – computer-idea.it

Qualcuno, nei dispositivi che lo permettono, utilizzano anche l’autenticazione a due fattori, utilizzando due appunto di questi sblocchi. Ma se dovessimo sceglierne uno, quale sarebbe quello più consigliato in assoluto? Se si utilizza un dispositivo Android, è uno quello più utilizzato, ed anche più immediato. Un modo per proteggersi e anche molto velocemente.

In molti impostano il Face Id, ovvero lo sblocco tramite riconoscimento del viso, per poter utilizzare il proprio smartphone. Non tutti gli smartphone, però, hanno questa funzione integrata, quindi quello più immediato in assoluto, e quello che appare più sicuro, è quello del riconoscimento dell’impronta digitale. Si tratta di un metodo che unisce sicurezza alla praticità di un tocco.

Che sia lateralmente, o sul retro, questo sistema è di certo uno dei più affidabili. Paradossalmente, anche se esistono migliaia di combinazioni, quella del pin o della sequenza di sblocco, se qualcuno un po’ ci conosce, potrebbe essere intuita. Diversamente, ovviamente, dall’impronta digitale, che appare decisamente quello più utilizzato e sicuro.

Impostazioni privacy