Se hai un conto corrente devi prestare massima attenzione in questi giorni: l’avviso della Polizia Postale

Allerta della Polizia Postale per problemi gravi relativi al conto corrente e a quanto sta accadendo agli utenti in Italia.

L’ennesimo raggiro messo in atto a danno di coloro che ignari cadono nella rete dei truffatori, rischiando di perdere tutti i risparmi. Sicuramente nei Paesi d’Europa c’è la soglia dei 100 mila euro che permette di avere un’assicurazione perenne in caso di problemi, con rimborso da parte della Banca anche per avvenimenti di questo tipo.

conto corrente massima attenzione in questi giorni
Conto corrente, a cosa fare attenzione (computer-idea.it)

Tuttavia possono esserci eventi particolari che non vengono rimborsati, senza considerare le tempistiche con cui tutto questo avviene che ovviamente richiedono la possibilità per tutti di avere un secondo fondo da cui attingere per poter prelevare i propri soldi.

Una nuova allerta è stata diramata proprio dal commissariato di Polizia Postale online, per la sicurezza degli utenti. Questa riguarda nuovi attacchi ai danni di tantissimi conti correnti che stanno creando non poche difficoltà agli italiani.

Conto corrente, massima attenzione: allerta della Polizia Postale

La nuova truffa messa in atto riguarda due fasi, la prima in cui arriva sul telefono della persona un SMS, c’è un’indicazione relativa ad operazione sospetta. Successivamente, dopo l’arrivo del messaggio, un operatore bancario che talvolta dice di essere un agente di polizia contatta la vittima.

Riprendendo il contenuto del testo precedente si offre di aiutare la persona per preservare i risparmi. L’utente, a quel punto, consapevole di quanto accaduto, si affida al truffatore e cade nella trappola. Basta poco per ottenere anche pochi dati utili da impiegare per poter prelevare il denaro.

conto corrente l'avviso della Polizia Postale
Allerta ufficiale della Polizia Postale per il conto corrente (computer-idea.it)

A tal proposito gli agenti invitano ad utilizzare esclusivamente i servizi ufficiali per accedere alla propria banca, questo vuol dire non cliccare su link che si ricevono su email o SMS ma inserire sempre l’indirizzo con URL completo sul motore di ricerca, al fine di accedere unicamente al sito internet ufficiale o scarica l’app per l’home banking.

Non condividere mai i propri dati per nessun motivo, anche semplicemente nome e cognome, codice postale o qualunque altra richiesta non direttamente connessa ai fondi. Queste truffe non solo sono molto articolate e difficili da identificare ma ampiamente diffuse. Tutti sono certi di saperle riconoscere eppure si diffondono velocemente e a macchia d’olio.

Il motivo è semplice: laddove si riceva un messaggio in un momento di distrazione, durante le corse quotidiane, è molto facile che anche una persona giovane si faccia facilmente prendere alla sprovvista dalla combinazione SMS e chiamata, pensando di essere in pericolo o che i soldi possano essere trafugati.

Impostazioni privacy