Se hai questi vinili potresti diventare ricco: il loro valore è in continua crescita

Milioni di vinili in tutto il mondo, ma soltanto alcuni valgono veramente una fortuna: controllare subito è d’obbligo. 

Avere dei vinili in casa non è una cosa rara, anzi. Ma ci sono alcuni pezzi che hanno fatto la storia, altri invece sono merce difficile da reperire. E proprio per questo, di conseguenza, la ricerca si fa complicatissima. A tal proposito è stata infatti stilata una classifica con i 10 vinili più ricercati e ambiti in diversi Paesi. La ricerca parte dalle vendite degli ultimi 20 anni. Non mancano le sorprese e anche qualche conferma.

Vinili rari classifica
Ci sono dei vinili rarissimi, le vendite degli ultimi anni parlano chiaro – Computer-idea.it

Gli amanti dei vinili devono fare i conti con alcuni pezzi che risultano quasi impossibili da trovare per tutta una serie di motivi. E proprio in questo caso il sito Discogs ha stilato una lista, con tanto di analisi basate su ricerche e acquisti effettuati sulla piattaforma dal 2005 ad oggi.

Quali sono i vinili più ricercati

L’analisi parte dalle vendite avvenute in Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Stati Uniti. Al primo posto spicca Prince con il suo “The Black Album“, seguito dai Sex Pistols con “God Save The Queen” e da Ferris Wheel con “Supernatural Girl“. Ma non mancano le sorprese e i gruppi conosciuti in tutto il mondo: quarto posto per i The Beatles con “Love Me Do“, quinto per i Pink Floyd con “Ummagumma“.

Quanto valgono vinili vecchi
Vinili, caccia a quelli che potrebbero valere una fortuna: l’elenco stilato è da non credere – Computer-idea.it

Molto ricercati figurano altri quattro vinili. Settima posizione per Billy Nicholls con “Would You Believe“, a seguire ci sono invece Röyksopp con “Melody A.M“, Pet Shop Boys con “Yes“, David Bowie con “David Bowie” e infine Forever Amber ricercato grazie a “The Love Cycle“.

Si tratta in tutti i casi citati di pezzi rarissimi e per questo i prezzi sono veramente elevati. Per “The black album” di Prince si può spendere la cifra di 27.500 dollari: poche copie in circolazioni e ritiro dal mercato dopo alcuni giorni dall’uscita sono un chiaro indizio di rarità e di domanda.

Servono invece circa 16mila dollari per l’album “God Save the Queen” dei Sex Pistols. Si tratta di un vinile del 1987 pubblicato nello stesso periodo del Giubileo d’Argento dedicato alla Regina Elisabetta II. Molto ovviamente dipende anche dallo stato di conservazione dei vinili, ma per alcuni la differenza c’è e si vede anche dai prezzi sborsati pur di ottenerli.

Impostazioni privacy