Quale smartphone pieghevole ha la batteria più potente del mercato: il confronto

Vuoi comprare uno smartphone pieghevole ma non vuoi brutte sorprese per quello che riguarda la durata della batteria? Ecco la lista ideale.

Avere uno smartphone pieghevole non è più un sogno ma una realtà e per ora la piattaforma su cui si affollano i modelli è quella Android. Si può quindi fare un confronto anche per quello che riguarda la batteria e la sua durata da parte di questi device così insoliti e per qualcuno innovativi.

quanto dura la batteria di uno smartphone pieghevole?
La battaglia dei pieghevoli si gioca con l’autonomia (foto Oneplus) – computer-idea.it

Anche perché, a differenza degli smartphone tradizionali, quelli pieghevoli hanno ovviamente una targhetta del prezzo che è decisamente superiore e per questo motivo le specifiche devono essere valutate con ancora maggior cura. La capacità della batteria influisce anche su come il device viene utilizzato.

Avendo tecnicamente degli schermi più grandi c’è un consumo superiore della batteria. I modelli attualmente disponibili hanno tutti batterie che si aggirano sopra i 4000 mAh ma ma non è solo la dimensione a fare la differenza quanto anche la gestione della carica. Qual è  allora lo smartphone pieghevole con la miglior batteria?

Quanto dura la ricarica in uno smartphone pieghevole?

A condurre un test approfondito sulla capacità delle batterie dei pieghevoli sono stati i colleghi di Android Police che hanno messo a confronto quattro smartphone su piattaforma Android tra i più venduti da chi cerca gli smartphone che si aprono a libro. Sono stati messi a confronto il Galaxy Z fold 5, il Oneplus Open, il Google Pixel Fold e il Tecno Phantom V Fold.

cosa devi sapere per comprare il miglior smartphone pieghevole
Vuoi uno smartphone pieghevole? Guarda anche la batteria (foto Samsung) – computer-idea.it

Il Tecno è quello con la batteria più capiente, arriva infatti a 5000 mAh con 45 w di velocità di ricarica mentre quello che sulla carta ha la batteria più piccola è proprio il Galaxy Z5 con 4.400 mAh e una velocità di ricarica da 25 w, a differenza del Tecno però supporta la ricarica wireless.

Guardando innanzitutto ai tempi di ricarica quello più veloce è il Oneplus Open che in 51 minuti torna al 100%, mentre quello più lento è risultato il Google Pixel Fold che invece ha bisogno di 93 minuti per passare da 0 al 100% della batteria. Il Oneplus Open è anche quello che riesce ad arrivare alla ricarica maggiore nei primi 15 minuti e nei primi 30 minuti con Galaxy Fold e Tecno che riescono a raggiungere il 32% in 15 minuti contro il 37% del Oneplus.

Un altro test molto interessante è quello su quanto velocemente questi smartphone si scaricano. Il test è stato particolarmente stressante ma assolutamente azzeccato: un video in 4K in streaming ininterrottamente su YouTube con una connessione wi-fi attiva.

In questo caso, il più performante è risultato essere in Oneplus Open, nonostante non abbia la batteria più capiente: 15 ore 32 minuti di video mandato in loop. Al secondo posto il Galaxy Z Fold con 14 ore e 39 minuti e solo al terzo posto Il Tecno Phantom con 14 ore e 22 minuti. A chiudere il Google Pixel Fold con 12 ore e 13 minuti.

Impostazioni privacy