PS5, la novità non è la slim: la vera ‘rivoluzione’ a cui sta lavorando Sony

La novità nel mondo di PS5 non è di certo la Slim, con la Sony che ha in mente un’altra rivoluzione: come cambia la strategia dell’azienda.

In queste settimane gli amanti della Sony non fanno altro che parlare della favolosa PS5 Slim. Un argomento caldissimo visto che San Valentino è alle porte e la console potrebbe essere un’idea regalo per tutti, visti anche gli sconti messi in palio dai vari siti di e-commerce e catene di elettronica. La PS5 Slim presenta tantissime novità e permette di azzerare quasi completamente i tempi di caricamento.

PS5 Slim Sony vera rivoluzione
La vera rivoluzione in casa Sony non è la PS5 Slim – Computer-Idea.it

Una vera e propria rivoluzione, pronta a colpire anche tutti coloro che erano pronti a scegliere la rivale del settore, vale a dire Xbox. Seppur non cambia la tecnologia rispetto alla console originale, Sony ha deciso di adottare un look decisamente più compatto. Infatti con la nuova Slim si risparmia circa il 30% del volume.

Inoltre è più leggera e sarà dotata di quattro pannelli di copertura separati, con una finitura lucida su quello superiore. Uscita in Italia lo scorso 24 novembre, sono tantissimi gli utenti che hanno aspettato la versione Slim della console nipponica. Eppure questa non è l’ultima novità in mente per Sony, che adesso ha pronto una nuova rivoluzione.

La PS5 Slim non è l’ultima novità, il piano ambizioso di Sony: pronta a rientrare nel mercato

A riportare la clamorosa indiscrezione ci ha pensato lo youtuber Moore’s Law is Dead. Secondo il creator Sony sarebbe attualmente impegnata nello sviluppo di una nuova console portatile PlayStation, completamente indipendente dalla precedente PSP e Playstation Vita, ma basata su una GPU personalizzata realizzata da AMD rinnovando la partnership.

PS5 Slim Sony vera rivoluzione
Tutte le novità presentate da Sony nelle ultime ore – Computer-Idea.it

Questa nuova console sarebbe progettata per essere compatibile sia con i giochi PlayStation 4 che con quelli PlayStation 5. Attualmente il progetto sarebbe nella fase iniziale dello sviluppo. Quindi gli utenti dovrebbero aspettare ancora qualche anno, prima che la nuova console portatile diventi realtà.

Le specifiche hardware della console non sono ancora state definite, ma si dice che utilizzerà una GPU con 18 Cus (unità di calcolo) e una velocità di clock di almeno 1,8 GHz, o più lenta per garantire la compatibilità con i giochi che supportano le varie velocità di clock della PlayStation 5. Gli sviluppatori dovrebbero comunque adattare i loro giochi per farli funzionare correttamente su questa nuova console.

Seppur ci vorrà del tempo per il lancio, la possibilità che questa console venga considerata parte della famiglia PlayStation 6 e venga rilasciata come alternativa portatile per il mercato giapponese è concreta. Il ritorno di Sony nel mercato delle console portatili potrebbe essere significativo, considerando il successo ottenuto in passato con PSP e Playstation Vita.

Questo mercato è attualmente dominato da Nintendo, Steam Deck e dispositivi simili, dimostrando una domanda ancora elevata per questo tipo di prodotti. Sony, ingolosita, potrebbe tornare a gamba tesa, lanciando una console innovativa e pronta a non deludere a differenza di quanto fatto con PS Vita.

Impostazioni privacy