Non è l’Inps a chiedervi 750€: la truffa che sta terrorizzando tutti in queste ora

In queste ore circola una nuova truffa che sfrutta la credibilità dell’Inps per cercare di ingannare gli utenti della rete: ecco come.

Lo abbiamo detto e lo ripetiamo: la fantasia dei criminali informatici sembra avere ben pochi limiti. Del resto la rete è un campo aperto che offre mille spunti e inopinate possibilità a una platea di truffatori in servizio permanente effettivo, ben decisi a non darci tregua. 

Nuova truffa dell'INPS
Attenzione a questa nuova truffa a tema INPS: è pericolosissima – Computer-idea.it

Ogni giorno praticamente esce una notizia su qualche truffa online. Una triste realtà che rappresenta il rovescio della medaglia – o meglio il lato oscuro – delle nuove tecnologie della comunicazione che, è vero, accelerano enormemente la possibilità di comunicare in tempo reale praticamente col mondo intero. Ma è altrettanto vero che d’altra parte rischiano anche di metterci in contatto con soggetti decisamente poco raccomandabili.

Una delle tecniche usate dai truffatori è quella di guadagnare credibilità agli occhi degli utenti spacciandosi sotto una veste istituzionale. Una delle istituzioni più “gettonate” è l’Inps. Di recente sono circolate diverse truffe che sfruttano il nome dell’ente previdenziale per raggirare le loro vittime. L’ultima riguarda un presunto rimborso di 750 euro che, chiaramente, è solo l’ultima truffa in circolazione. Ecco come funziona il raggiro più recente.

Truffa dei 750 euro: non è l’Inps, attenzione!

Diversi utenti di recente si sono visti raggiungere da una falsa mail Inps che esorta l’utente a recuperare 750 euro di tasse e contributi risalenti al 2022. Il messaggio è particolarmente ingannevole perché scritto in un corretto italiano e al suo interno contiene il logo Inps. «Ma quanto indicato e le modalità suggerite non trovano riscontro nel funzionamento dell’Istituto», avverte l’Inps sul suo sito ufficiale.

Nuova truffa targata Inps come funziona
Sembra una mail Inps, in realtà è una truffa col metodo del phishing – computer-idea.it

Si tratta in realtà di un tentativo di phishing bancario che fa riferimento a un fantomatico “sistema automatico INPS”. Il testo della mail truffaldina ha un contenuto di questo genere: «Pratica 104..Codice riferimento 0124..G Sp Inps. Gentile cliente, con la presente, comunichiamo che il nostro sistema automatico Inps ci indica che lei soddisfa tutti i requisiti e le condizioni per recuperare l’importo di 750 euro sulle tasse e/o contributi pagati nell’anno 2022».

Inutile dire che non c’è alcun importo da recuperare. L’ignara vittima si vedrà reindirizzare su un sito fake dove le verrà chiesto di inserire le sue credenziali bancarie. E così la truffa dei malviventi si perfezionerà permettendo loro di svuotare il conto del malcapitato utente caduto nella trappola.

Impostazioni privacy