Minsky: il nuovo server dedicato all’intelligenza artificiale

IBM e Nvidia stanno lavorando ad un nuovo server che potrà garantire prestazioni di alto livello. Si tratta di Minsky, un sistema sviluppato totalmente sull’interconnessione. L’obiettivo dei due colossi dell’informatica è quello di velocizzare la comunicazione tra CPU e GPU. Con il nuovo server la meta sembra essere stata raggiunta, grazie all’integrazione di nuove e più potenti tecnologie.

Minsky: caratteristiche del server intelligente

IBM continua a stupire e stavolta lo fa in collaborazione con Nvidia. Le due aziende hanno infatti annunciato il prossimo lancio di un nuovo software dedicato all’High Performance Computing.

Il nome di serie del prodotto è IBM Power Systems S822LC, realizzato con 2 CPU Power8 e 4 acceleratori Tesla P100 GPU, rispettivamente di IBM e Nvidia.

La peculiarità del server è però rappresentata dal supporto a NVLink, il che significa alta velocità di interconnessione.

Secondo quanto rilevato dal sito ufficiale di IBM, il server potrà arrivare a 21 teraflop di potenza ed eseguire dei calcoli veloci e precisissimi. Tradotto in prestazioni, un software di questo tipo può aumentare del 14% la capacità di un PC.

Sempre stando alle informazioni ricavate dal sito IBM, il prezzo del software sarebbe di 5.999 dollari. Ian Buck, VP di Accelerated Computing di NVIDIA, ha invece dichiarato che: “La tecnologia offre una profonda integrazione tra la CPU Power e le GPU Nvidia Pascal e un migliore bandwidth per il collegamento GPU-to-GPU al fine di accelerare molte applicazioni critiche di oggi come l’analisi avanzata, il deep learning e l’AI”.

Tesla P100: la GPU GP100, basata su architettura Pascal

Per quanto riguarda l’apporto di Nvidia al nuovo server Minsky, è interessante dare un’occhiata alle caratteristiche della scheda acceleratrice Tesla P100.

Si tratta di una soluzione efficace che garantisce altissime prestazioni per il settore dei supercomputer e del deep learning.

La scheda si compone di un chip da 610 mm2 con 15,3 miliardi di transistor. La GPU presenta 16 GB di memoria High Bandwidth Memory 2 con supporto error correcting code.

L’architettura Pascal, in particolare, è in grado di aumentare le prestazioni del sistema e di migliorare ogni SM. In sostanza, l’intero core grafico ha molti più SM rispetto alle versioni precedenti. Pascal, rispetto a Kepler, ha un’organizzazione datapath più semplice, ma allo stesso tempo più avanza e intelligente.

Infine, da segnalare la memoria unificata, che consente un unico spazio di indirizzamento virtuale per accedere sia alla memoria CPU che GPU.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *