Migliorare le qualità delle foto Android: con questi trucchi sembreranno fatte da veri professionisti

Volete migliorare la qualità delle foto su smartphone Android? Ecco alcuni trucchi geniali, sembreranno fatte da veri professionisti.

Scattare foto di qualità è ormai da tempo alla portata di tutti. Gli smartphone di ultima generazione, che siano top di gamma ma anche entry level e mid-range, possono vantare comparti sempre più avanzati. Sia a livello di sensori che di specifiche software pensate per ottenere una qualità finale di livello assoluto.

Smartphone Android, con questi trucchi potete ottenere foto professionali
Alcuni trucchi per ottenere foto professionali con lo smartphone Android – Computer-idea.it

E se non siete ancora soddisfatti, dovete sapere che esistono alcuni trucchi per migliorare ulteriormente la qualità delle scatti. Si tratta di una vera e propria chicca che in pochi conoscono ma che potrebbe tornarvi utilissima per ottenere delle foto che sembrano fatte da veri professionisti. In questo modo, potrete godere del meglio che c’è sul mercato e stupire sia i vostri amici e parenti dal vivo che i vostri follower sui social network.

Foto professionali su Android: i trucchi da provare su smartphone

Questi semplici trucchi da applicare con il vostro smartphone Android daranno una qualità tutta nuova alle vostre foto. Con un aspetto finale che farete fatica a riconoscere e che è di molto superiore rispetto alla modalità standard di cui potete usufruire semplicemente aprendo l’app dedicata e cliccando sul pulsante dello scatto. Ecco la guida completa su quello che dovete fare, in qualche istante avrete risolto e non tornerete più indietro.

Con questi trucchi geniali, lo smartphone Android scatta foto professionali
Resterete sbalorditi da ciò che potete fare col vostro smartphone – Computer-idea.it

La prima cosa che dovreste attivare subito è la griglia per poter sfruttare al meglio le proporzioni. Cercando di impostare l soggetto principale in modo che si trovi su un punto a due terzi dell’immagine. Dovete poi sapere che tutti i device con Android, anche se datati, hanno da tempo a disposizione la modalità HDR. Acronimo di High Dynamic Range, con un intervallo dinamico più alto che permette di evidenziare in maniera più evidente la differenza di colori chiari e scuri.

Se invece vi ritrovate a dover scattare foto con scarsa illuminazione, la modalità Notte è la vostra più potente alleata. Ci saranno più secondi di attesa, ma in questo modo l’esposizione sarà migliore e anche il minimo dettaglio sarà completamente visibile.

Infine alcuni accessori extra, come un treppiede, che spesso giocano un ruolo decisivo. Magari da accompagnare al timer di scatto, così che possiate entrare anche voi nella foto e avere una proporzione ideale che farà invidia anche ai professionisti.

Impostazioni privacy