Microsoft sospende l’aggiornamento a Windows 11 24H2: il motivo

In un comunicato diffuso (a sorpresa) di recente Microsoft fa sapere che interromperà la distribuzione dell’aggiornamento a Windows 11 24H2.

“Abbiamo sospeso la distribuzione di Windows 11 24H2”, è con queste (poche) parole che Microsoft annuncia e ufficializza la propria decisione. Una mossa che ha preso in contropiede tutti gli utenti, visto che in pochi si sarebbero aspettati un ritiro così improvviso e repentino.

Microsoft spiazza tutti, sospeso aggiornamento
I vertici di Microsoft hanno scelto di intervenire, sospendendo la distribuzione dell’aggiornamento – computer-idea.it (Fonte foto ANSA)

Nonostante l’azienda non abbia fornito informazioni più dettagliate riguardanti i motivi della decisione, sul web sono apparse diverse ipotesi. Non è da escludere che l’intero piano di roll-out a questo punto possa subire ingenti modifiche, almeno per il momento rimangono le indicazioni trapelate nei mesi scorsi.

La release dovrebbe avvenire nel giro di poche settimane, entro settembre, ma prendendo in considerazione le recenti battute d’arresto potrebbe slittare anche al prossimo autunno. Secondo i più sarebbe proprio questo lo scenario più realistico, tutti gli indizi confermerebbero la previsione.

Microsoft, decisione a sorpresa: sospeso l’aggiornamento a Windows 11 24H2

Fin troppi i problemi riscontrati dagli utenti con l’aggiornamento di Windows 11 24H2, tanto che hanno costretto Microsoft a prendere una decisione drastica ovvero quella di interrompere momentaneamente la distribuzione sul canale Release Preview.

L’operazione potrebbe comportare lo slittamento della pubblicazione della versione finale al prossimo autunno; nel comunicato diramato nelle ultime ore si legge: “Abbiamo sospeso la distribuzione di Windows 11 24H2 nel canale Release Preview. La riprenderemo nel corso delle prossime settimane”.

Microsoft, cosa succederà a Windows 11 24H2
L’aggiornamento definitivo a WIndows 11 24H2 slitterà probabilmente di qualche mese. Microsoft spiazza tutti – computer-idea.it

Tra i motivi che hanno messo subito in allarme i tecnici Microsoft ci sarebbero, in primis, i numerosi messaggi di errore relativi a RunDLL – il componente grazie al quale possono essere eseguite le funzioni presenti in una libreria DLL. E poi il vespaio scatenato a causa della funzionalità Recall, che alla fine verrà resa opzionale al momento dell’installazione.

Per non parlare inoltre dei bug al Program Compatibility Assistant Service (PCA Service), che però non hanno coinvolto chi ha effettuato il setup da zero. Senza contare i veri problemi riscontrati con numerose applicazioni del pacchetto Office, una su tutte Word, protagonista di freeze preoccupanti.

Ma anche il blocco inspiegabile dei videogiochi presenti sulla piattaforma di Steam e la difficoltosa gestione degli sfondi del desktop. Insomma, parliamo solo di ipotesi, non sono state rese note le ragioni alla base della sospensione ma è evidente come il quadro generale fosse abbastanza compromesso.

Impostazioni privacy