Messaggio App Banco Posta e Poste Pay di blocco servizio: cosa sta succedendo

Occhio a questo messaggio da parte delle app Banco Posta e PostePay relative ad un blocco servizio. Ecco cosa sta succedendo.

Un numero sempre maggiore di utenti negli ultimi anni ha deciso di affidarsi a servizi come Banco Posta e PostePay offerti da Poste Italiane. Si tratta di un servizio in più che da modo di gestire i propri guadagni in maniera intelligente. Una comoda alternativa agli istituti bancari, con canoni e prezzi da pagare che spesso sono persino più bassi e convenienti. E ci sono anche le app per smartphone, così da avere sempre tutto a portata di mano.

Strano messaggio di Poste
Cosa devi fare se arriva uno strano messaggio di Poste Italiane – Computer-idea.it

Negli ultimi giorni, moltissimi di questi utenti che hanno deciso di affidarsi ai servizi delle Poste stanno lamentando un messaggio di allarme ricevuto. Dove si parla addirittura del blocco del servizio. Ma di cosa si tratta? È una truffa? Finalmente abbiamo la risposta definitiva, così saprete in che modo comportarvi se ricevete questa tipologia di messaggio per non rischiare nulla e continuare ad utilizzare i vostri servizi come sempre.

Blocco servizio da app Banco Posta e PostePay: ecco che cosa fare

A lanciare la segnalazione ci ha pensato il portale helpconsumatori.it, che ha potuto ricevere i messaggi da parte di moltissimi utenti che sono soliti utilizzare le app Banco Posta e PostePay. Nello specifico, c’è un avviso che sta venendo inviato in cui si parla del blocco del servizio se non si procede con una specifica manovra obbligatoria.

Attenzione a questo messaggio
Strano messaggio di Poste – Computer-idea.it

Quello che viene chiesto di fare è andare nelle Impostazioni e poi autorizzare l’app Poste Italiane ad accedere ai dati per rilevare la presenza di eventuali software dannosi. Con l’attivazione che è obbligatoria, come si legge nell’avviso. Se non si procede subito, si hanno un numero limitato di accessi pari a 3 totali. Dopodiché scatta il blocco. Come spiegato da Altroconsumo, si tratta di una manovra assolutamente sicura e legittima.

Che ha come obiettivo quello di garantire maggior sicurezza, in quanto si avrà modo di rilevare la presenza di eventuali software dannosi che potrebbero rendere meno sicuro l’accesso alle app da parte degli utenti. Ecco dunque che, se anche voi avete ricevuto questo messaggio, potete stare tranquilli e seguire la procedura che vi viene fornita per garantire il consenso a questa tipologia di dati personali. Così da non dover rischiare nulla e poter nuovamente godere dei vantaggi che le app Banco Posta e PostePay hanno da offrire.

Impostazioni privacy