Mai più ‘semplici’ screenshot con gli smartphone: le funzioni segrete che in pochissimi conoscono

Le funzioni avanzate per gli screenshot, sia su iPhone che su Android, svelano un mondo di possibilità, spesso sconosciuto ai più.

Una funzionalità dei nostri smartphone spesso sottovalutata, ma ampiamente utilizzata, è quella dello screenshot. La maggior parte degli utenti si limita a utilizzare i metodi più noti e immediati per catturare lo schermo del proprio dispositivo, ignari delle potenzialità nascoste di cui sono dotati sia i telefoni Android, sia gli iPhone.

funzioni segrete per screenshot
Fare screenshot non è mai stato così semplice e divertente – computer-idea.it

Il metodo classico per fare uno screenshot su quasi tutti i dispositivi Android è la combinazione del tasto di accensione con il tasto del volume giù. Su iPhone, la combinazione di tasti per lo scatto cambia leggermente ed è quella formata dal tasto laterale e il tasto volume su. Queste operazioni, per quanto efficaci, sono solamente una delle molteplici opzioni disponibili per gli utenti.

I nostri smartphone permettono di creare e modificare screenshot ben più complessi: la funzione nascosta

Partiamo dai telefoni Android, dove una funzionalità spesso dimenticata è quella che permette di creare immagini con il solo potere della voce: “Hey Google, fai uno screenshot“. Utilizzando i comandi vocali di Google Assistant, si può catturare lo schermo senza toccare il dispositivo, ideale per situazioni in cui le mani sono occupate o per utenti con limitazioni di mobilità.

come modificare uno screenshot
I telefoni Android e gli iPhone offrono entrambi diverse funzioni nascoste per migliorare gli screenshot – computer-idea.it

Ad ogni screenshot si possono poi aggiungere testi, evidenziazioni o disegni. La funzione più interessante di questi dispositivi è però senza dubbio quella degli screenshot scorrevoli. Quando si ha la necessità di catturare in un’unica immagine una conversazione o una pagina web intera, la funzione di Andr si rivela incredibilmente utile. Dopo aver fatto uno scatto tradizionale, si può selezionare l’icona della modalità scorrevole sull’anteprima, che permetterà così estendere la cattura ben oltre ciò che appare sullo schermo.

Anche i possessori di iPhone hanno a disposizione diverse risorse per arricchire la pratica degli screenshot. Attraverso l’uso di controlli dedicati, ad esempio, è possibile ingrandire o ridurre la porzione visualizzata attraverso lo zoom, collocandola nel punto di interesse. Anche in questo caso è possibile aggiungere ogni tipo di testo, aggiustando il font e la dimensione del carattere.

Una peculiarità spesso trascurata dell’iPhone è la capacità di trasformare intere pagine web in documenti PDF, direttamente tramite Safari. Dopo aver effettuato lo screenshot di una pagina, è sufficiente selezionare l’opzione “Pagina Completa” per effettuare la conversione in PDF.

Infine, gli utenti Apple hanno anche la possibilità di includere la propria firma su documenti direttamente dallo screenshot, un’opzione utile per la gestione di documenti digitali quali fatture o contratti, eliminando la necessità di utilizzare strumenti aggiuntivi o di stampare il file in questione.

Impostazioni privacy