Lo shopping online diventa smart grazie all’AI: la novità che lascia a bocca aperta

Dopo PC e smartphone l’AI invade anche lo shopping online, smart più che mai: l’e-commerce che lascia tutti a bocca aperta.

Era questione di tempo. Lo si era capito sin da quando, a fine 2022, ChatGPT entro nel mondo dell’editing, facendo un gran rumore. L’Intelligenza Artificiale avrebbe dominato la scena di quest’era un po’ tech un po’ smart per gli anni a venire.

Lo shopping online diventa smart grazie all'AI
Shopping online, nulla sarà più come prima con l’AI – computer-idea.it

Il 2023 è stato l’anno della preparazione, anche se Google si è portato avanti con il lavoro introducendo l’Intelligenza Artificiale negli smartphone, i Pixel 8 e 8 Pro per l’esattezza. Da lì in poi nulla sarebbe stato più lo stesso. Anche perché i competitor dovevano rispondere.

Samsung l’ha fatto subito, proprio a inizio 2024, con i Galaxy S24. Apple ha dato una bella sgasata: a giugno l’antipasto, presumibile viste le tante fughe di notizie, in occasione del tradizionale WWDC, si parla di un Siri notevolmente più evoluto: il grosso si vedrà a settembre con iOS 18 e gli iPhone 16. Ora l’AI sbarca dello shopping online, sempre più smart.

Un Personal Trainer AI evolve l’esperienza dello shoppping online, fornendo risposte e soluzioni

Piacere sono Rufus. Gli amanti dello shopping online ora hanno il proprio Personal Trainer, che porterà la loro esperienza nell’e-commerce a un livello successivo. È il più esperto assistente agli acquisti, è stato formato sul catalogo prodotti e sulle informazioni provenienti da tutto il web per fornire soluzioni e rispondere alle domande dei clienti su qualsiasi esigenze di acquisto. AI, la novità che lascia a bocca aperta

Rufus, l’Assistente allo shopping di Amazon – foto fonte: aboutamazon.com – computer-idea.itRufus incrocia vari dati pubblici a disposizione, tra cui le recensioni degli acquirenti, le domande e risposte della community e le descrizioni dei prodotti. Confronta i prodotti per gli utenti, fornisce consigli basati su un determinato contesto, facilita la scoperta della novità nella stessa esperienza di acquisto che i clienti utilizzano regolarmente.

Dove si trova? Ma su Amazon naturalmente. Metterà a disposizione consigli personalizzati che i clienti ricevono quando fanno acquisti su Amazon, ma anche i percorsi di prelievo nei centri logistici, tutto perfino sulle consegne con droni e sulle capacità di conversazione di Alexa. “Crediamo che l’intelligenza artificiale generativa – dicono da Seattle – cambierà praticamente tutte le esperienze dei clienti.

Da un’ampia ricerca all’inizio di un percorso di acquisto come “cosa considerare quando si acquistano scarpe da corsa?” a confronti come “quali sono le differenze tra scarpe da trail running e scarpe da corsa su strada?” a domande più specifiche come “sono durevoli?“, Rufus, secondo Amazon migliorerà in modo significativo la facilità con cui i clienti trovano e scoprono i migliori prodotti per soddisfare le loro esigenze.

Impostazioni privacy