L’aggiornamento di Google non piace agli utenti, servizio modificato e problemi in corso: come mettere al sicuro i file

Google ha da poco rilasciato un nuovo aggiornamento che non piace agli utenti. Servizio modificato e problemi, di cosa si tratta.

Nonostante il 2024 abbia preso il via da solamente poco più di un mese, per Google è già iniziato il periodo di grandi cambiamenti. Stanno infatti arrivando annunci e leak continui in merito a nuove funzionalità che nelle prossime vedranno la luce e che interesseranno alcuni dei principali servizi che da tempo Big G propone alla sua enorme platea di utenti.

Google ha rilasciato un nuovo aggiornamento che mette a rischio i file
Nuovo aggiornamento di Google preoccupa gli utenti: ecco il motivo – Computer-idea.it

Basti pensare ad Android per smartphone che riceve update periodici su tutti i dispositivi di ultima generazione, o anche al motore di ricerca per computer. Senza dimenticare tutto l’ecosistema composto da Drive, YouTube, Music e via dicendo.

Di recente, è stato rilasciato un nuovo aggiornamento in tal senso che però proprio non piace agli utenti. Addirittura pare che i propri file personali siano in pericolo e ci siano dei problemi in corso. Ecco che cosa dovete fare per mettere tutto al sicuro.

Google, l’ultimo aggiornamento mette a rischio i vostri file: come proteggerli subito

Una grossa novità quella che Google ha rilasciato nei giorni scorsi con un nuovo aggiornamento, ma che agli utenti proprio non sta andando giù. Anche e soprattutto per via dei problemi che sono già emersi per la sicurezza dei propri file personali, che potrebbe spingere il team di sviluppatori ad agire nuovamente nei prossimi giorni.

Ecco come fare per proteggere i file dopo l'aggiornamento di Google
Tutti i dettagli sul nuovo aggiornamento di Google per smartphone – Computer-idea.it

Sugli smartphone Android, infatti, l’app Files di Google non ha più la barra di navigazione inferiore. Con le funzionalità che si trovavano al suo interno che sono state spostate altrove. L’idea di Big G è stata quella di introdurre una nuova schermata di ricerca semplificata e più accessibile, ed ecco perché ora tutti i pulsanti sono stati ridistribuiti in maniera all’apparenza intelligente.

La scheda Pulisci è finita nella barra laterale, la scheda Condivisione nelle vicinanze non c’è più. E con l’ultimo servizio offerto da Samsung, ora Files può essere utilizzata come Quick Share. Per una sorta di fusione che sta facendo storcere il naso alla community.

La paura è che i propri file salvati all’interno del servizio siano a repentaglio. Non tanto per motivazioni legate alla sicurezza e a possibili minacce, quanto per la difficoltà che sta riscontrando la community nel ritrovare tutte quelle funzionalità di ricerca che fino a poco tempo fa erano posizionate in bella vista nella barra inferiore del servizio.

Impostazioni privacy