La tua Nintendo Switch ha delle funzioni speciali nascoste: 5 cose che nessuno sa sulla console

Avete una Nintendo Switch in casa? Ecco allora le 5 funzioni speciali nascoste che nessuno conosce su questa console.

Ci sono diverse console da gaming che negli ultimi anni hanno ottenuto un successo senza precedenti. Basti pensare alla PS5 o alla Xbox Series X|S, due realtà che hanno saputo far avvicinare un numero sempre maggiore di consumatori. Per un settore, quello dei videogiochi, in crescita costante e che non vuole fermarsi. O anche ai PC di gaming, un’alternativa che dà la possibilità di assemblare case con tutte le componenti che si ritengono più utili alle proprie esigenze.

Provate ora queste 5 funzionalità nascoste della Nintendo Switch
Ecco 5 funzioni nascoste della vostra Nintendo Switch – Computer-idea.it

Ma c’è anche un altro elemento molto apprezzato e acquistato nell’ultimo periodo, ossia la Nintendo Switch. Una realtà affermata e che permette di godere di fantastici vantaggi, soprattutto tenendo conto delle esclusive giapponesi come Zelda, Super Mario o Pokémon. Se anche voi ne avete una in casa, allora forse non la state sfruttando a dovere. Ecco 5 funzioni speciali nascoste che dovreste provare oggi stesso, alcune di queste vi torneranno utilissime.

Nintendo Switch, le 5 funzioni nascoste da conoscere subito

Resterete sbalorditi da quello che potete fare con la Nintendo Switch. Ancora non lo sapevate infatti, ma esistono alcune funzioni speciali nascoste che non conosce quasi nessuno e che potrebbero tornarvi utilissime per poter sfruttare al meglio i vantaggi che questa periferica di gioco ha da offrire. Oggi ve ne segnaliamo 5 da provare immediatamente.

Provate subito queste 5 funzioni nascoste della Nintendo Switch
Nintendo Switch, 5 funzioni nascoste da provare – Computer-idea.it

La prima cosa da fare è personalizzare la modalità aereo, andando nelle Impostazioni e poi consentendo la connettività Bluetooth. In questo modo, sarete certi di poter sfruttare i comodi controller anche quando la modalità Aereo è attiva. Un’altra cosa che potete fare è caricare la console con una batteria portatile. Tenendo conto che l’autonomia della Switch è di circa 3 ore quando si gioca a titoli graficamente impegnativi, avere un powerbank da attaccare può essere fondamentale.

Potete anche in alternativa usare la vostra Switch come batteria portatile. Collegando il tutto con un cavo USB-C all’altro device che ha bisogno di carica. Se non vi piacciono i controller di base di Nintendo, ecco che potete collegarne anche di terze parti. Tra questi segnaliamo il joypad GameCube e quelli PlayStation e Xbox con un adattatore USB. Infine un consiglio per risparmiare memoria, ossia archiviare i giochi. Vi basta usare il tasto opzione mentre selezionate un gioco dal main hub, scegliendo poi Gestisci software e Archivia software.

Impostazioni privacy