iPhone, così i malintenzionati possono bloccare il tuo accesso al dispositivo: scopri come difenderti

Una nuova truffa si sta facendo conoscere tra gli utenti dei dispositivi Apple, che vengono bloccati fuori dai loro dispositivi.

Sembra che gli hacker abbiano scoperto un nuovo nuovo metodo per prendere il controllo degli iPhone. Secondo un recente rapporto del Wall Street Journal, i malintenzionati starebbero sfruttando una delle funzioni di sicurezza più avanzate dell’iPhone in maniera molto intelligente: la “chiave di recupero“, cioè un codice che serve per reimpostare la password dell’Apple ID e ottenere nuovamente l’accesso all’account Apple.

gli hacker possono bloccare un utente fuori dal suo iphone
Gli hacker possono bloccare un utente fuori dal suo dispositivo – computer-idea.it

È uno strumento molto potente, ma che va utilizzato con cura. La stessa Apple, quando l’utente genera una chiave di recupero, avverte che perderla significherebbe non riuscire più a recuperare il proprio ID. Alcune vittime hanno raccontato che i loro conti bancari sono stati svuotati dopo che i ladri hanno avuto accesso alle loro app finanziarie.

È una truffa sofisticata, che se riesce mette a rischio i dati personali e la sicurezza finanziaria dell’utente, ma che per fortuna non è così facile da realizzare e dalla quale ci si può proteggere. In pratica, per realizzare questa truffa i criminali osservano un utente mentre inserisce il codice di sblocco per accedere al dispositivo in un momento in cui si trovano alle sue spalle, poi rubano fisicamente il dispositivo.

Gli hacker sanno come sfruttare le funzioni di sicurezza dell’iPhone contro gli utenti

A quel punto, un ladro usa il codice di accesso per cambiare l’ID Apple del dispositivo, disattiva “Trova il mio iPhone” in modo che la sua posizione non possa essere tracciata e quindi reimposta la chiave di recupero, rendendo poi impossibile per l’utente accedere da remoto al proprio account e rendere inattivo il dispositivo. L’hacker, a quel punto, potrà fare ciò che vuole dei dati contenuti nell’iPhone.

gli hacker rubano i codici degli utenti e li bloccano fuori dai loro iphone
Una volta che un hacker è riuscito a cambiare la “chiave di recupero”, accedere al dispositivo o bloccarlo da remoto diventa molto difficile – computer-idea.it

Per ora, tuttavia, ci sono alcuni passaggi che gli utenti possono intraprendere per proteggersi potenzialmente da questa minaccia. Il primo passo è proteggere il codice di accesso. La cosa migliore sarebbe utilizzare Face ID o Touch ID quando sbloccano il telefono in pubblico per evitare di rivelare il loro codice di accesso a chiunque potrebbe osservare.

Un altro passo che qualcuno potrebbe considerare è un trucco non necessariamente approvato da Apple ma che è stato diffuso online. All’interno delle impostazioni del “Tempo di utilizzo dello schermo dell’iPhone“, che consente agli utenti di impostare restrizioni su come i bambini possono utilizzare il dispositivo, c’è l’opzione per impostare una password secondaria, che sarebbe richiesta prima che chiunque possa cambiare con successo un ID Apple.

Abilitando ciò, a un ladro verrebbe richiesta quella password secondaria prima di cambiare la password dell’ID Apple. Certo, è importante poi cercare di non perdere anche quella. Infine, eseguire regolarmente il backup del telefono è il modo migliore per provare a recuperare almeno i dati rubati con il telefono.

Impostazioni privacy