Il telecomando è sempre pieno di germi e batteri, ma così lo proteggi: soluzione a costo zero

Hai problemi a tenere il telecomando pulito da germi e batteri? Ecco la soluzione, è facilissima da applicare e non ti costa un euro!

Per molti di noi, il telecomando è un oggetto dall’uso quotidiano. Con questo semplice strumento abbiamo il pieno controllo della nostra TV, che si è evoluta nel tempo con lo sviluppo delle Smart TV, rendendo ancora più necessaria la praticità di controllo garantita dal telecomando. E il tutto da remoto, senza bisogno di alzarsi dal divano.

Come proteggere il telecomando da germi e batteri
Ecco la soluzione economica per proteggere il telecomando da germi e batteri – Computer-Idea.it

Essendo usato così frequentemente, però, il telecomando si trova facilmente esposto a batteri di ogni tipo. Non è strano scoprire che il telecomando tende a essere uno degli oggetti più sporchi della casa, che è molto pericoloso dovendolo maneggiare frequentemente. Niente paura: vi proponiamo delle tecniche pratiche e fai-da-te che proteggeranno il vostro dispositivo da germi e batteri, inclusa una che vi permetterà di tenerlo sempre pulito.

Come proteggere il telecomando da germi e batteri: il metodo infallibile

Quando si tratta di pulire il telecomando abbiamo l’imbarazzo della scelta sulla quantità di prodotti disponibili. Ci sono anche prodotti dedicati a proteggere il telecomando, generalmente sotto forma di sacchetti usa e getta con chiusura autoadesiva o custodie protettive in silicone, che si adattano al telecomando grazie alla loro elasticità. Mentre queste soluzioni sono assolutamente valide, non c’è davvero bisogno di spendere soldi: ecco una soluzione semplice e pratica che potete fare in casa senza fatica.

Attenzione allo sporco del telecomando
Con questo metodo fai-da-te terrai al sicuro il telecomando da germi e batteri senza spendere nulla – Computer-Idea.it

Per questa tecnica ci servirà della pellicola trasparente (quella che generalmente usiamo in cucina per pietanze, barattoli e così via). Prima di procedere è bene igienizzare il telecomando, per evitare di avere l’effetto opposto e diffondere i batteri. Per questo useremo un cotton fioc imbevuto di alcool etilico.

Basterà passarlo sulla superficie dello strumento, incluse le fughe dei tasti il più possibile. Aggiungiamo poi uno spruzzino con 75ml di acqua demineralizzata, 20m di alcol puro alimentare e 5ml di olio alla lavanda. Spruzziamo il tutto su un panno in microfibra e passiamo su tutta la superficie del telecomando.

Una volta fatto questo, lasciamo asciugare il telecomando per un’ora. Una volta asciutto basterà ricoprirlo con la pellicola trasparente e resterà completamente al sicuro dal rischio di germi e batteri. Una soluzione estremamente pratica e che usa materiali che già abbiamo in casa – conveniente e utile!

Impostazioni privacy