Il prodotto Apple più importante del 2024 non è iPhone, iPad o Mac: rivoluzione totale

Quale sarà il prodotto di Apple di cui parleremo di più in assoluto? C’è da scommettere che non sarà nè il nuovo iPhone nè il nuovo iPad.

Nel futuro di quello che riguarda i prodotti Apple ci sarà un prodotto in particolare che arriverà neanche troppo a sorpresa e sarà l’asso pigliatutto dei prossimi 12 mesi. Ma secondo alcuni analisti questo device tanto atteso non sarà né il prossimo capitolo della saga di iPhone né tantomeno il prossimo iPad.

quale sarà il prodotto 2024 di apple che tutti vorranno
iPhone e iPad in soffitta, questo sarà il prodotto Apple re del 2024 – computer-idea.it

Perché ormai il domani è già arrivato e anche per la Mela, come per altre società, si tratta di un futuro che va oltre i device e gli schermi. E del resto la tendenza anche fuori da Apple è proprio quella di togliere gli schermi dalle mani per mettere gli utenti nelle condizioni di lavorare immersi nella realtà creata per loro: il 2024 sarà il grande anno in cui debutterà il visore per la realtà mista di Apple. Ma che tipo di prodotto possiamo aspettarci? E soprattutto quando arriverà effettivamente sugli scaffali e negli store?

Il prodotto Apple del 2024 che tutti attendono

Quello che si sa in termini di tempistiche ufficiali riguardo il nuovo Vision Pro di Apple è che il visore per la realtà mista della Mela dovrebbe iniziare la distribuzione non prima di febbraio 2024. E per questo motivo le linee di produzione vanno già a pieno regime da un bel po’. Anche perché nel mondo della tecnologia qualunque piccolo grande ritardo è un regalo fatto alla concorrenza.

Apple punta tutto sul suo visore nel 2024
Apple pronta a lanciare Vision Pro: all-in sulla realtà aumentata nel 2024 – Computer-idea.it

Il suo Vision Pro, il cui prezzo dovrebbe superare i 2500 euro, dovrà quindi avere modo e tempo di solleticare gli utenti che dovranno quindi essere poi convinti a sborsare tale cifra. Ma secondo l’analista Ming-Chi Kuo di TF International Securities qualcuno potrebbe ricevere il proprio visore anche prima di febbraio. Perché se la produzione dovesse mantenersi con lo stesso ritmo registrato finora, il primo carico dei 500 mila pezzi previsti arriverà entro la seconda metà di gennaio nei negozi.

Ovviamente però l’arrivo del nuovo device sul mercato sarà solo il primo passo rispetto a quello che dovrà avvenire in un secondo momento, ovvero la vendita vera e propria. Ma anche per questo Apple ha implementato una sua strategia. Una strategia che a quanto pare prevede la creazione di un vuoto intorno all’oggetto.

L’acquisto potrà infatti avvenire solo attraverso un sistema di appuntamento e verrà distribuito solo negli Stati Uniti per il primo periodo. È comunque chiaro che la società della Mela non può permettersi di aspettare e tenere gli utenti troppo sulla corda, perché all’orizzonte si profilano tutti i suoi competitor con prodotti meno costosi per stuzzicare la stessa fascia di utenti e futuri consumatori.

Impostazioni privacy