Il nemico numero uno di X ha appena rubato una funzione al vecchio Twitter: che smacco

Brutte notizie per X. Il suo nemico numero uno ha rubato una funzione al vecchio Twitter, ecco di che cosa si tratta.

Non sono tempi troppo felici per X, al secolo Twitter. La piattaforma di proprietà di Elon Musk se la sta vedendo con alcune controversie legate alle ultime funzionalità introdotte per gli utenti. Con malumori e borbottii da parte della community che potrebbero spingere ad un cambio di rotta. Ma non solo, perché c’è la concorrenza che è sempre più insistente.

Bluesky aggiunge nuove funzioni
Nemico numero 1 di X pesca dal passato di Twitter – foto via Play Store – Computer-idea.it

In particolare, avrete sentito parlare in questi giorni di Threads. Ossia il nuovo servizio di Instagram che ricorda molto l’interfaccia di X e che sta ottenendo numeri da record. Con sempre più persone che già hanno dichiarato di aver (forse solo temporaneamente) abbandonato l’ex Twitter per pubblicare contenuti sul servizio di Meta. Ma non è finita qui, perché il nemico storico numero uno del servizio di Musk ha da poco rubato una funzione proprio ad X. Ecco di cosa si tratta, è un vero e proprio smacco!

Nemico di X ruba una funzione al vecchio Twitter: di cosa si tratta

Oltre a Threads, c’è un’altra piattaforma social che storicamente è sempre stata messa in contrapposizione con X (o Twitter, che dir si voglia). Ossia Bluesky, che non ha mai ottenuto il successo sperato in Italia ma che nei prossimi mesi punta a diventare sempre più preponderante nel mercato dei social network con funzionalità parecchio utili ed interessanti.

Ecco la funzione di X rubata dal nemico numero uno
Il nemico di X ha rubato una funzione all’ex Twitter – Computer-idea.it

Secondo quanto riferisce Techcrunch.com, tra queste ce ne sarà una che è stata per molto tempo ad esclusiva di X. Ossia la possibilità di guardare i post anche senza accedere con un account. C’è infatti un’impostazione che gli utenti iscritti possono attivare accedendo ad Impostazioni, Moderazione e poi Visibilità Disconnessa. E che serve proprio ad evitare che chiunque abbia modo di metter mano ai contenuti pubblicati.

Staremo a vedere se questa novità spingerà sempre più persone ad iscriversi a Bluesky. Sicuramente si tratta di una mossa utile per garantire un’indicizzazione maggiore dei contenuti pubblicati su Google, così che sempre più utenti scopriranno il servizio e potranno esplorarlo prima di decidere se iscriversi. Intanto le app per iOS ed Android hanno raggiunto i 2 milioni di utenti, con alcuni strumenti di moderazione e protocolli avanzati che potrebbero vedere la luce già nel prossimo anno.

Impostazioni privacy