Google, scoperta vulnerabilità: “Problema serio da affrontare immediatamente”

Gli utenti hanno notato uno strano problema in uno dei servizi più utilizzati di Google: l’azienda sta ora cercando di risolvere 

Siamo abituati a sentir parlare di nuovi crimini informatici ormai praticamente ogni giorno. Malware, cyberbullismo, truffe, furti di dati e identità digitali impediscono di navigare in maniera sicura su Internet. E la notizia peggiore è che nessuno sembra essere al sicuro, neanche i fornitori di servizi. Molti utenti si affidano infatti a grandi aziende tech come Google o Microsoft per le loro attività online, sperando che la grande esperienza nel settore li renda meno esposti alle nuove minacce. 

problemi google drive
Forti disagi agli utenti di Google Drive – computer-idea.it

Questo, purtroppo, non è sempre vero. Anche i grandi attori della scena tech subiscono a volte furti e malfunzionamenti a causa degli hacker. Ciò avviene soprattutto quando questi ultimi riescono a trovare delle vulnerabilità nei sistemi da sfruttare a proprio vantaggio. E ora sembrano esserci riusciti con uno dei servizi di Google più popolari, causando problemi a diversi utenti.

Problemi con i servizi Google: le raccomandazioni del portavoce

Sembra che Google Drive stia riscontrando alcuni problemi con la scomparsa di file. Molti utenti si sono rivolti al forum di supporto di Google per segnalare di aver perso l’accesso ad alcuni file che avevano caricato su Google Drive, apparentemente scomparsi completamente dal servizio. Tutto è iniziato da una segnalazione condivisa sul forum Hacker News di YCombinator, in cui un utente sudcoreano dichiarava che tutti i suoi file caricati dopo maggio 2023 erano scomparsi dal suo Drive. Non erano disponibili in nessuna cartella né visibili nel cestino, ma lui era fermamente sicuro di averli caricati.

file utenti google drive scomparsi
Le raccomandazioni agli utenti di Google Drive (Foto YouTube Insider Tech) – computer-idea.it

L’utente in questione affermava inoltre di non aver mai condiviso i suoi file con nessun altro, il che escludeva la possibilità che qualcuno li avesse cancellati o cambiato le impostazioni di condivisione. Questa situazione, che inizialmente sembrava solo l’ennesimo caso di utente sbadato, è stata ben presto documentata anche da altri utenti. Dunque, l’azienda ha dovuto prendere atto del fatto che stava accadendo qualcosa di strano.

Un membro di Hacker News è riuscito ad ottenere una dichiarazione da un rappresentante di Google, ma le sue parole non sono affatto rassicuranti. Il portavoce ha affermato che l’azienda sta indagando sul caso e che molti utenti in giro per il mondo stanno riscontrando problemi simili. La dichiarazione non dà ulteriori dettagli, ma suggerisce agli utenti di non tentare di ripristinare il Drive da soli: “Raccomandiamo di non apportare modifiche alla cartella radice mentre attendiamo istruzioni dai nostri ingegneri“.

Impostazioni privacy