Google Maps può salvare delle vita con questa funzione segreta: come attivarla subito

Google Maps ha una funzione molto utile ma molto poco nota che può letteralmente salvare la vita di chi si trova in strada. Come si attiva?

Quando si tratta di app siamo sempre tutti alla ricerca delle nuove funzioni che i team di sviluppo aggiungono ogni volta che c’è un aggiornamento.

funzioni che non conosci di google maps
Sai usare Google Maps? Forse questa funzione non l’hai mai vista! – computer-idea.it

Ma tante volte quello che ci si aspetta di vedere negli aggiornamenti è già presente e funziona molto bene nelle versioni attuali. La dimostrazione è una funzione che si trova dentro Google Maps e che forse non hai mai utilizzato ma che potrebbe salvare la vita di altri automobilisti o la tua, se qualcuno la utilizzasse per te.

Ciò che è possibile fare con l’app per i viaggi di Google è infatti molto più di quello che pensiamo. Perché non basta avere il calcolo del percorso più veloce o più amico dell’ambiente. E alcune volte per avere di più basta pensare come una community.

Google Maps non ti evita solo il traffico

Se ti è mai capitato di utilizzare il navigatore presente sul tuo smartphone Android ti sarai accorto che puoi scegliere diversi parametri per il percorso. Puoi per esempio impostare il tipo di autovettura che possiedi e il percorso viene organizzato per sfruttare al meglio il carburante.

come organizzare un viaggio sicuro con google maps
Google Maps ti aiuta a viaggiare davvero sicuro – computer-idea.it

I percorsi amici dell’ambiente sono quelli identificati dalla foglia verde. Una volta che hai impostato il tuo veicolo e il percorso che devi fare potresti però accorgerti che, lungo la strada, la lunga striscia azzurra che ti porta a destinazione in alcuni tratti diventa arancione se non addirittura rossa. Si tratta di punti in cui il sistema centrale di Google Maps registra rallentamenti e quindi segnala che sono possibili problemi alla circolazione.

In base a queste informazioni aggiuntive puoi decidere di modificare il tuo percorso facendo magari qualche chilometro in più ma senza perdere tempo. Il modo in cui Google Maps mostra il traffico congestionato è abbastanza facile: se gli utenti che hanno attivo il sistema di tracciamento rallentano c’è qualcosa che non va. Ma accanto ai report automatici ci sono altre cose che puoi fare per aiutare gli altri che si trovano sulla tua stessa strada.

Se per esempio davanti a te ti rendi conto che si è appena verificato un incidente e che quindi gli automobilisti che verranno dopo di te sono a rischio, quello che puoi fare è dire a Google che c’è stato un incidente nel punto in cui stai passando. Per farlo non hai neanche bisogno di toccare lo schermo del cellulare.

Ti basta evocare l’assistente di Google chiamandolo per nome e avvisarlo che c’è un incidente, una fila, un lavoro in corso con cambio di corsia oppure un qualche oggetto ingombrante sulla strada. Se qualcuno viaggia con te i report salvavita e salvaviaggio sono invece disponibili toccando l’icona a forma di più che si trova in basso a destra e che consente di aggiungere un report di vario tipo, compresi gli eventuali autovelox mobili.

Impostazioni privacy