Google Maps avrà una nuova interfaccia: come cambia l’app

Google Maps sarà protagonista di un cambiamento a livello estetico. In arrivo un nuovo look: ecco come cambierà l’app.

Le app tendono a cambiare nel corso del tempo attraverso il lavoro degli sviluppatori e dell’azienda di riferimento, un’attività che coinvolge tutti soprattutto le grandi società che dominano il settore della tecnologia come Google.

Google Maps nuova interfaccia
Google Maps cambia con la nuova interfaccia – (Computer-Idea.it)

Google nel tempo ha fornito diversi servizi che ancora oggi sono utilizzati dagli utenti, come Google Maps. Proprio su questo servizio si segnala l’arrivo di un aggiornamento che conduce al rinnovamento grafico dell’app.

L’arrivo di una nuova interfaccia era stato annunciato lo scorso marzo ed ora sembra sia stato implementato ai primi utenti con la versione aggiornata 11.127.x dell’applicazione. Il cambiamento principale riguarda i tab che sono situati nella barra inferiore e dai cinque precedenti diventano tre (Esplora, Pubblica, Tu). Le funzionalità mancanti non sono state definitivamente messe da parte ma redistribuite tra le tre nuove “categorie”.

Nuova interfaccia Google Maps: come cambia l’esperienza su Android

Maps su Android è protagonista di un cambiamento grafico che modificherà l’esperienza degli utenti. La modifica più rilevante riguarda sicuramente i tab che ora vedono tre “etichette” su cui poter lavorare. Nella sezione “Tu” non è più presente la barra di ricerca che invece c’è in “Salvati“. In questa sezione c’è anche il tab “Vai” sotto la dicitura “Viaggi salvati“. Le notifiche e i messaggi sono disponibili tramite l’icona situata nell’angolo in alto a destra.

cambiamenti Google Maps
I cambiamenti di Maps per Android – (Computer-Idea.it)

A questa significativa modifica, Google ha messo in evidenza l’annuncio dell’avvio di un programma pilota di sei mesi sull’app. Questo riguarda la visualizzazione di una serie di contenuti in realtà aumentata in Street View. La visualizzazione si verifica quando il punto di interesse ha dei contenuti AR andando a cliccare su Esperienza AR e sollevando il proprio smartphone, come con Lens. La funzione potrà essere attivata anche da remoto.

L’azienda di Mountain View ha anche aggiornato Geospatial Creator per la realizzazione di contenuti virtuali legati a specifiche posizioni nel mondo. Attualmente lo strumento è disponibile per gli sviluppatori in Adobe Aero senza dover passare per una possibile lista d’attesa.

C’è anche la possibilità di vedere l’arrivo di miglioramenti inerenti la velocità di localizzazione e l’accuratezza dell’ancoraggio. Si può anche lavorare ad un solo contenuto per poi collegarlo a più posizioni nello stesso momento tramite l’API Places disponibile su Google Maps Platform.

Impostazioni privacy