Google fa una promessa agli utenti con Android 15: non potrebbero desiderare di meglio

Grossa novità in arrivo su Android 15, Google ha voluto fare una promessa ai suoi utenti. Ecco che cosa arriverà molto presto.

Se da un lato c’è iOS che continua a macinare numeri da record e a conquistare sempre più consumatori, il punto di riferimento per ciò che riguarda i sistemi operativi per smartphone rimane Android. Che ogni giorno viene sfruttato da tantissime persone in tutto il mondo, considerando su quanti marchi di smartphone è possibile goderne. Ecco perché è sempre bene rimanere aggiornati su quelle che sono le prossime novità in arrivo.

Google ha fatto una promessa in merito alle novità di Android 15
Ecco come cambia Android 15 con la promessa di Google – Computer-idea.it

Proprio in tal senso, Google ha voluto fare una promessa a tutti i suoi consumatori in merito a quello che sarà Android 15 e le sue principali peculiarità. Tra le altre cose, si parla di un aggiornamento pazzesco che farà felici tutti.

Non si poteva desiderare di meglio, stiamo parlando di un aspetto che da sempre è nel cuore di tutti e che finalmente potrà essere elevato ad un livello successivo. Ecco tutto quello che dovete sapere a riguardo, dpi averlo scoperto non vedrete l’ora di aggiornare il vostro device all’ultima versione del robottino verde.

Android 15 sarà pazzesco: la promessa di Google

Se tutto andrà come da previsioni, Android 15 promette di essere uno dei sistemi operativi più spettacolari di sempre. Attualmente sono in corso le ultime battute delle fasi di sviluppo, con il rilascio che dovrebbe arrivare entro l’autunno del 2024. Ma intanto, Google ha voluto fare una promessa a tutti i suoi consumatori in merito a quelle che saranno le principali aggiunte in arrivo.

Android 15 avrà un focus particolare sulla sicurezza, parola di Google
Ecco come funzionerà Android 15, focus sulla sicurezza – Computer-idea.it

Secondo quanto si legge, il focus sulla privacy e sulla sicurezza sarà ancor maggiore. Innanzitutto con la possibilità di impedire agli operatori di rete di conoscere la posizione precisa dell’utente. Semplicemente accedendo alle impostazioni e modificando una singola voce. Tutto questo sarà reso possibile col nuovo Location Privacy HAL, un sistema implementato con la API e che dà modo di configurare tutte le impostazioni in maniera facile e veloce.

Ma non solo, perché Android 15 garantirà una protezione totale degli utenti per tutti i dispositivi di localizzazione non autorizzati. I cosiddetti StingRay, ossia dispositivi di sorveglianza che vanno a raggiere dal dispositivo i codici IMSI, IMEI e tanto altro. Con il nuovo aggiornamento, tutto questo non sarà possibile grazie alla disattivazione della forma di comunicazione non crittografia cellular null ciphers.

Impostazioni privacy