Ecco il PC più potente del mondo, a bordo una tecnologia segreta: caratteristiche e prezzo

Il futuro dell’elaborazione ad alta prestazione è opera di una nota azienda, che negli ultimi anni si è imposta come leader del settore.

Nel panorama tecnologico attuale stanno lentamente emergendo dettagli alla luce su un progetto destinato a ridefinire i confini della potenza computazionale. Si tratta di un prodotto di ingegneria senza precedenti, frutto dell’innovazione di una nota società tech, famosa per aver sempre spostato più in avanti l’orizzonte delle possibilità in ambito grafico e dell’intelligenza artificiale.

qual è il computer più potente
Sta per arrivare sul mercato uno dei modelli più potenti degli ultimi anni – computer-idea.it

Il PC desktop più potente mai concepito porta la firma di Nvidia, un colosso noto per le sue innovazioni nel campo dell’elaborazione grafica e dell’intelligenza artificiale. Questo gioiello tecnologico, battezzato come il sistema con Superchip Grace Hopper, inaugura una nuova era nelle workstation AI, mettendo a disposizione dei professionisti una potenza di calcolo senza precedenti, abbinata a una tecnologia all’avanguardia che si cela sotto il cofano.

Una macchina con prestazioni mai viste prima

Il cuore pulsante di questa macchina da sogno è rappresentato dall’inedito accoppiamento tra CPU Grace e GPU Hopper di Nvidia, una combinazione pensata per spingere al massimo le prestazioni in ambito AI e data center, ma ora straordinariamente disponibile anche per i desktop. Con un prezzo di partenza che si attesta sui 41.500 dollari per il modello base, il sistema GH200 non è sicuramente per tutte le tasche, ma promette di rivoluzionare il lavoro delle grandi società che potranno permetterselo, offrendo capacità computazionali finora inimmaginabili.

il computer più potente ha un processore nvidia
Nvidia si dimostra ancora una volta l’azienda leader nel settore dello sviluppo (Foto YouTube NVIDIA) – computer-idea.it

La configurazione di punta del GH200 fa girare la testa anche ai più esperti: la CPU Grace si compone di 72 core, affiancati da una memoria LPDDR5X da 480GB. Sebbene questa quantità di memoria possa sembrare inferiore rispetto ad altre soluzioni sul mercato, come il Threadripper 7000 con la sua opzione per 1TB, resta comunque una dotazione più che rispettabile, soprattutto considerando il focus specifico di questa macchina.

Ma è la GPU a rubare la scena, con i suoi 16.896 core CUDA e una superficie di 814mm2, rendendola uno dei chip più grandi e potenti disponibili sul mercato. La disponibilità di versioni con memoria HBM3 e HBM3e, quest’ultima con ancora più VRAM, amplifica ulteriormente le già straordinarie capacità di elaborazione, posizionando il GH200 al vertice delle opzioni per workstation desktop.

Non meno impressionante è il sistema di raffreddamento, affidato a ventole e dissipatori Noctua, noti per l’efficienza e la silenziosità. A completare l’offerta, una serie di componenti aggiuntivi che includono schede di rete Nvidia Bluefield-3 e ConnectX-7, SSD fino a 8TB, HDD fino a 30TB, nonché la possibilità di integrare una GPU RTX 4060 per coloro che necessitano di accesso al ray tracing, una delle poche funzionalità non native della Hopper.

L’esclusività di questo sistema si estende anche al software, con Ubuntu server come unica opzione di sistema operativo, scelta che sottolinea l’orientamento di questa macchina verso applicazioni professionali e di calcolo intensivo, meno adatte a un ambiente Windows, specialmente su architetture ARM come quella di Grace.

Impostazioni privacy