eBay, nuovo accordo per gli utenti dal 1° febbraio: tutte le novità introdotte

eBay aggiorna gli account per gli utenti da febbraio. È un nuovo accordo che porta novità. Tutto quello che si deve sapere.

Una delle caratteristiche di eBay sono i suoi continui accordi con gli utenti. Per fare degli esempi, basti pensare alle modifiche sostanziali del 2016, che hanno apportato dei cambiamenti alla struttura legale ai uno dei primi siti di vendita online, fondato addirittura nel 1995 da Pierre Omidyar e arrivato in Italia soltanto nel 2001, un anno prima della fusione con PayPal.

eBay, tutte le novità introdotte
eBay, nasce nel 1995, in Italia è fruibile dal 2001 – computer-idea.it

Nel 2018 altro switch per i nuovi gli utenti eBay residenti nell’Unione Europea (con esclusione di quelli residenti nel Regno Unito), quattro anni dopo il stesso iter: è usanza sul portale di aste più famoso e longevo al mondo, si usi questa prassi.

Con il nuovo anno, eBay cambia ancora e annuncia ufficialmente un nuovo accordo per i suoi utenti, a partire da febbraio 2024, introducendo un bel po’ di novità da scoprire, ma soprattutto sapere per una migliore fruizione di un prodotto per certi versi più unico che raro.

eBay, quattro tipologie di cambiamenti: dalla verifica di identità alle segnalazioni di contenuti illegali

Ti informiamo che stiamo aggiornando il nostro Accordo per gli utenti, effettivo dall’11 febbraio 2024”. Inizia così la nota informativa del colosso californiano. Stavolta si tratta di aggiornamenti che principalmente le modifiche richieste dalla nuova normativa a seguito del Digital Services Act, quel regolamento dell’Unione europea per modernizzare e ampliare la Direttiva sul commercio elettronico in relazione ai contenuti illegali, alla pubblicità trasparente e alla disinformazione. Una vera e propria rivoluzione a cui tutti i Big Tech sono dovute sottostare.

eBay, nuovo accordo per gli utenti
eBay, uno dei più longevi siti di aste, addirittura nato nel 1995 – computer-idea.it

I nuovi accordi rimescolano un po’ le carte e possono essere racchiuse a grandi linee in quattro categorie. La prima riguarda una lista di tutte le informazioni di verifica dell’identità richieste ai venditori professionali: si cambia con la prospettiva di migliorare la tanto vituperata privacy, in un sito di compravendita di queste dimensioni, ancora più importante.

Novità introdotte anche sui dettagli per come risolvere le eventuali controversie che, nonostante ebay sia noto per la sua credibilità, inevitabili che ci siano, e in questo contesto sempre da aggiornare. Altra novità interessante su eBay sarà una maggiore spiegazione di come verranno offerti i suggerimenti personalizzati.

Senza dimenticare l’aumento delle informazioni su come gli utenti di eBay e terze parti possono segnalare inserzioni o contenuti su eBay considerati illegali. Tutte le novità e le spiegazioni complete sui cambiamenti di eBay saranno valide a partire dall’11 febbraio, una data importante, prima della quale tutto resterà come è adesso. Poi si cambia, si spera in meglio.

Impostazioni privacy