Come sottoscrivere i Buoni Postali direttamente da casa: l’app di Poste Italiane lo permette ed è semplicissimo

Buoni Postali 2.0: direttamente da casa e con pochi tap. Puoi fare tutto tramite l’app di Poste Italiane: intuitivo e semplicissimo.

Italiani popolo di risparmiatori. È stato così da sempre, almeno per quella fetta, più o meno grande della popolazione del Belpaese che predilige investimenti sicuri ed affidabili, con un guadagno relativamente contenuto, ma assicurato. Blindato.

Come sottoscrivere i Buoni Postali direttamente da casa
L’App multifunzionale di Poste Italiane – foto fonte: poste.it – computer-idea.it

Altro che Bitcoin, Ethereum, volatilità delle criptovalute e qualsiasi altra azione legata al mondo delle Borse, che promette guadagni top ma non stai attento è un attimo arrivare al flop. I Buoni Postali hanno sempre affascinato il popolo italiano.

Bisogna però adeguarsi all’era tech, andare alla Posta di questi tempi è una perdita di tempo che non ci si può più permettere, così è stato attivato il servizio online. Comodo sul divano, niente fila, basta andare sull’app e si fa tutto con pochi clic. Ecco come.

Varie tipologie di Buoni Postali: ce n’è per tutte le tasche, con guadagni certi. E pochi tap

I Buoni Postali, una volta i nostri genitori li chiamavano fruttiferi, prodotti di investimento finanziario italiani, esclusiva delle Poste Italiane, possono essere descritti graficamente come una sorta di cassaforte virtuali. Nessuno ce li potrà mai rubare, ma nemmeno vedranno diminuito il loro valore. È un rendimento certo, un servizio fruibile soprattutto ora che c’è stato un rialzo dei tassi da parte della BCE.

Poste Italiane e i Buoni Fruttiferi attenzione a date di scadenza e prescrizione
Buoni postali (Foto poste.it) Computer-idea.it

Sono titoli, garantiti dalla Cassa depositi e prestiti, quindi dallo Stato, a meno di catastrofi improbabili sappiamo quanto vogliamo far fruttare, e quello sarà a prescindere dall’andamento del mercato. Poste Italiane ha ampliato la sia offerta in determinate tipologie di Buoni Postali. Si parte dall’1,50% lordo a scadenza per quello da tre anni al Plus (2%) con il Buono 3×2 se si vuole investire fino a 6 anni.

Ci sono i Buoni Postali sostenibili che durano sette anni, ma anche i 3×4 (dalla durata di 12 anni) il cui rendimento sale al 2,50% e al 3% con il buono 4×4 (16 anni) che offre la flessibilità di rimborso in qualsiasi momento entro il termine di prescrizione e, dopo 4, 8 e 12 anni, ovviamente con gli interessi maturati. E così via fino a 20 anni, i buoni postali particolarmente utilizzati dai genitori per i loro piccoli figli, che una volta maggiorenni potranno utilizzarli a loro piacimento.

Per procedere tramite app è tutto abbastanza semplice. Si parte dal download di BancoPosta, ci si registra con il classico account. Quindi si procede iniziando da Accedi e inserendo il codice Poste ID, quindi selezioniamo la voce “Conto”, tap su Paga e in seguito “Sottoscrizione buoni”.

Una volta scelto il buono che più ci aggrada, non resta che digitare l’importo che vogliamo investire, si parte da 50 euro a salire, l’importante è che la somma sia multipla di 50: quindi 100, 150 e così via. Una volta letto il foglio informativo (un pdf situato nella parte bassa della pagina, clic su “Sottoscrivi”. Inseriamo nuovamente il Poste ID e non resta che aspettare. Fatto.

Impostazioni privacy