Come fa Google a spiarci quotidianamente: per evitarlo ti basta disattivare questa spunta nascosta

Google ci spia mediante il microfono del nostro smartphone: come disattivare questa opzione in maniera semplice e veloce.

Fino a qualche tempo fa pareva un luogo comune, ad oggi, invece, è un dato di fatto: Google ci spia, e lo fa con il nostro consenso. Sebbene la questione possa fare per certi versi paura, i nostri dati (in questo caso le nostre conversazioni), non vengono utilizzati per scopi oscuri, bensì per fornire contenuti più attinenti alle nostre preferenze.

Come fa Google a spiarci
Google spia quello che fai ogni giorno – (computer-idea.it)

Il motore di ricerca Mountain View, che è uno dei più utilizzati al mondo, è una sorta di raccoglitore dei nostri interessi, che si alimenta in base alle nostre interazioni sui siti internet che visitiamo, attraverso i social e altri canali connessi. Il tutto conservando tali dati nei cosiddetti cookie. Alcuni spunti vengono presi anche da app come Google Maps, e, appunto, mediante il nostro microfono.

Se, dunque, si ha l’impressione che dopo una conversazione con un parente o amico sulla scelta del ristorante, i social network presentano diverse pubblicità di locali in zona ancor prima di aver effettuato una ricerca, no, non è un caso. Ad ogni modo, non tutti apprezzano veder violata la propria privacy, ecco perché vi è un modo per bloccare a Google tali autorizzazioni.

Come disattivare il monitoraggio di Google

La procedura è abbastanza semplice e alla portata di tutti. In primo luogo, è necessario aprire l’app di Google che si trova cliccando sul pallino in alto a destra e accedere al menu delle impostazioni. Da qui dirigersi verso “Gestisci il tuo account” e successivamente “Dati e privacy”. In questo momento, possiamo accedere alle impostazioni relative alla cronologia e attività online.

Come disattivare il monitoraggio dei dati da parte di Google
La procedura per disattivare il monitoraggio da parte di Google – (computer-idea.it)

Qui troveremo opzioni che consentono a Google di raccogliere dati tramite il browser Chrome e altre attività vocali e audio. Nella sezione “Impostazioni cronologia“, cliccate su “Attività web e app“. Ora scorrete fino a trovare “Impostazioni secondarie” e cliccate su di essa. In questa sezione troverete due opzioni che consentono a Google di conservare i dati: “Includi la cronologia di Chrome e le attività svolte su siti, app e dispositivi che usano i servizi Google” e “Includi attività vocale ed audio”.

Disattivate entrambe le opzioni per impedire a Google di raccogliere dati tramite le vostre ricerche o mediante il microfono del vostro cellulare. Questa azione è particolarmente significativa perché ci consente di avere maggior controllo sulle informazioni che condividiamo online. Non solo proteggiamo i nostri dati personali, ma anche la nostra identità e la nostra sicurezza.

Impostazioni privacy