Brutte notizie per chi gioca su Steam: presto non sarà più supportato su questi modelli

Gli appassionati di gaming PC hanno ricevuto nelle scorse ore una notizia che non si attendevano di sentire: Steam non sarà più supportato.

Steam rappresenta un punto saldo per gli appassionati di gaming che utilizzano il PC come principale console. Lo store ideato da Valve, infatti, ha cambiato in maniera radicale il modo di fruire dei contenuti, ma anche e soprattutto il mercato PC accelerando in maniera improvvisa e radicale la transizione dall’acquisto di copie fisiche a quelle digitali.

Steam non verrà più supportato
Doccia fredda per gli utenti Steam: ecco dove non verrà più supportato – computer-idea.it

Sul modello della piattaforma Valve (nata inizialmente come strumento anti pirataggio per Half Life 2) sono poi state impostate quelle delle aziende concorrenti. Oggi infatti Epic, EA, Gog, Sony, Microsoft, Blizzard, Nintendo e Ubisoft (solo per citare gli attori maggiori sul mercato) hanno il proprio store sul quale è possibile acquistare digitalmente i giochi prodotti dai first e dai third party.

Insomma Steam è ancora oggi il principale portale su cui effettuare gli acquisti ed anche la piattaforma prediletta sulla quale fare partire i propri giochi preferiti, nonostante negli anni la concorrenza sia diventata decisamente agguerrita (l’esistenza di abbonamenti che offrono centinaia di giochi ha spostato parte dell’utenza).

Steam non verrà più supportato: decisione storica per il colosso americano

Appare dunque evidente come la notizia del mancato supporto alla piattaforma di Valve possa risultare come una notizia pessima per gli appassionati di gaming. Il 2024 aveva già colpito molti utenti quando la piattaforma aveva annunciato che per poter assicurare la sicurezza degli account e la funzionalità dei nuovi titoli avrebbe tolto il supporto ai PC che girano ancora su Windows 7 e 8.

Si è trattato dunque di una scelta quasi obbligata, che comunque ha spinto diversi utenti a cambiare il PC con uno più moderno o ad aggiornare il sistema operativo per poter continuare ad usufruire di Steam. Nelle scorse ore è giunta la notizia che altri modelli non supporteranno più la piattaforma di Valve, ma in questo caso la decisione non è stata presa dall’azienda che offre il servizio bensì da quella che li produce.

Tesla non supporterà più Steam
I prossimi esemplari di Tesla Model X non supporteranno più Steam: i motivi della decisione – computer-idea.it

Stiamo parlando di Tesla ed in particolare dei prossimi esemplari di Model X. Le auto con guida automatica offrono oggi ai loro acquirenti la possibilità di giocare in viaggio tramite Steam, una feature che rappresenta chiaramente un plus ma che secondo le statistiche non è ritenuta così indispensabile dai possessori di queste auto.

La decisione di privare i nuovi esemplari di Model X del supporto a questo portale per videogiocatori, tuttavia, non è legato a quanti acquirenti ne usufruiscono al giorno d’oggi, bensì alla necessità di Tesla di abbassare i costi di produzione per poter abbassare quelli di vendita e rimanere competitiva sul mercato quando la concorrenza si farà maggiormente agguerrita.

Ciò significa che i modelli attuali continueranno ad offrire il supporto a Steam e che non ci sarà un aggiornamento software da parte di Valve che renderà impossibile fruirne. Chi ha già acquistato una Model X dunque non dovrà preoccuparsi, potrà continuare ad usufruire dei videogame e della piattaforma.

Impostazioni privacy