Assicurazioni online, è caccia allo sconto ma c’è un problema con le garanzie: quello che non ti dicono, dopo paghi tu

Per ottenere uno sconto, tanti italiani si sono rivolti al mercato delle assicurazioni online: il problema riguarda le garanzie offerte.

L’RC auto porta via ogni anno parecchi soldi. L’assicurazione minima obbligatoria, quella di responsabilità civile (cioè la cosiddetta RC auto terze parti), ha un costo medio per un automobilista intorno ai 400 euro all’anno. E un nuovo assicurato può spendere fino a 1.600 euro. Ecco perché le assicurazioni auto online sono diventate sempre più popolari: in genere, sono più convenienti e offrono a tutti la possibilità di risparmiare.

Sconto assicurazione online
Assicurazioni auto online: quando lo sconto non conviene – computer-idea.it

Il vero problema delle assicurazioni online riguarda le garanzie. Spesso queste assicurazioni non offrono infatti una copertura totale, come succede invece per quelle standard. Di conseguenza, il risparmio è solo apparente: si rischia di dover pagare caro in diverse situazioni che invece hanno copertura con le RC auto tradizionali.

Affidandosi al web è possibile risparmiare un bel po’. Secondo i dati disponibili, una polizza RC online costa in media il 35% in meno rispetto a un’assicurazione standard. E questo sconto si traduce nel doversi accontentare di un servizio meno personalizzato. Al di là della copertura minima in caso di danni a persone o cose causati dalla propria vettura durante la circolazione in strada, le polizze limitano tutte le altre coperture ed esprimono problemi nelle modalità di pagamento del premio.

Assicurazioni auto online: quando lo sconto conviene fino a un certo punto

Lo sconto ottenuto grazie alle assicurazioni online deriva sempre da un taglio alle garanzie accessorie e ai vari servizi proposti all’automobilista. Bisogna quindi imparare a orientarsi tra le offerte, capendo quando risparmiare troppo non è una buona idea.

Risparmiare sulla rc auto con polizze online
Coperture assicurative per l’auto e il conducente con polizze online – computer-idea.it

Per orientarsi occorre confrontare analiticamente ciò che possono offrire le compagnie tradizionali sia l’online, per poi provare a studiare la situazione senza lasciarsi abbagliare solo dallo sconto finale senza capire anche cosa si perde.

Le compagnie assicurative online più note come ConTe, Genertel, Allianz Direct, Verti Assicurazioni o Prima Assicurazioni possono comunque rappresentare un’interessante alternativa all’RC auto standard, ma solo se si è consapevoli a ciò che si rinuncia. Ladfove si ha infatti bisogno di aggiungere al contratto una garanzia in più, il prezzo si alza oltre quello proposto da un contratto standard.

Per le RC auto online sono sempre facoltative le garanzie accessorie che concernono l’assistenza stradale, il risarcimento diretto, la copertura per infortuni al conducente, la protezione furto e incendio e la copertura sugli vandalici.  Mancano anche la tutela legale e il bonus protetto: il conducente, al primo incidente per colpa, non conserva quindi la propria classe bonus-malus di merito.

Impostazioni privacy