Amazon Prime, nuovo aumento di prezzo: quando avverrà e quanto costerà mensilmente l’abbonamento

Amazon Prime è protagonista di un nuovo e inaspettato aumento del prezzo: tutti i dettagli su quando avverrà e quanto costerà l’abbonamento.

Amazon con Prime Video permette ai suoi utenti di poter accedere ad un vasto ventaglio di contenuti. Di recente però la piattaforma sta facendo discutere non per i nuovi ingressi ma per un aumento di prezzo che cambierà i piani in abbonamento presenti attualmente.

Amazon Prime aumento prezzo
Nuovo aumento di prezzo per Amazon Prime – (Computer-Idea.it)

Dopo Netflix anche Amazon Prime viaggia verso l’aumento dei prezzi per continuare ad investire in contenuti interessanti e incrementare sul lungo periodo l’investimento. Proprio in questa ottica rientra la decisione della società di Jeff Bezos, una scelta che coinvolge in maniera inevitabile anche gli utenti, gli stessi che ora vogliono sapere come cambierà una delle loro piattaforme preferite.

Aumento prezzo per Amazon Prime: le nuove disposizioni della piattaforma

Le piattaforme streaming sono sempre al centro di importanti novità, anche dal punto di vista aziendale. In questa ottica rientra il cambiamento, che dovrebbe attivarsi dal prossimo 29 gennaio con un aumento del 20% rispetto all’attuale prezzo del servizio.

Il cambiamento dei prezzo di Prime Video
In che modo cambieranno i prezzi di Prime Video – (Computer-Idea.it)

Amazon ha deciso che l’abbonamento Prime Video costerà di più rispetto ai 14,99 dollari del servizio USA. La società però propone un’alternativa: continuare ad usufruire dello stesso piano ma con la pubblicità oppure pagare 2,99 dollari in più ogni mese per non avere nessuna interruzione. La stessa società inoltre ha confidato che gli annunci saranno meno rispetto alla Tv tradizionale e minori rispetto ad altre piattaforme come Netflix o Disney Plus.

Al momento la novità non comprende l’Italia, almeno per ora. Ma c’è una possibilità che questo cambiamento, nelle settimane o nei mesi successivi, riguardi anche il mercato italiano e altri paesi dove Prime Video è una realtà consolidata. Tale possibilità esiste perché Amazon promette nuove produzioni di contenuti grazie al profitto aggiuntivo che si realizzerà a seguito del cambiamento apportato.

Le pubblicità su Prime Video arriveranno anche in Italia ma non appariranno agli utenti che hanno sottoscritto l’abbonamento annuale al servizio. Ad ogni modo, Amazon avviserà con netto anticipo dell’eventuale modifica attivando poi di default gli annunci pubblicitari. Quanto stabilito dalla nota azienda segue perfettamente il filone aperto da Netflix e a cui si aggiungerà anche Disney Plus in futuro.

Dunque, nel mercato degli Stati Uniti Prime Video accoglierà la pubblicità e staremo a vedere se il cambiamento coinvolgerà anche l’Italia nel 2024 e quale sarà la reazione dei clienti paganti che attualmente hanno un abbonamento in vigore.

Impostazioni privacy