AirPods: i nuovi auricolari wireless di Apple

Una delle novità degli ultimi giorni in casa Apple, oltre all’uscita di iPhone 7 e 7 Plus, riguarda ovviamente le nuove cuffiette wireless. Tolto il jack cuffie sul melafonino, gli AirPods rappresentano il gadget più atteso del momento. E’ importante segnalare, però, che i nuovi auricolari possono essere utilizzati anche con tutti gli altri dispositivi con la mela morsicata e non. Dopo alcuni test, è stato possibile rilevare diversi vantaggi, a partire proprio dal “senza fili” che tanto preoccupava.

AirPods: accoppiamento immediato con tutti gli iDevice

Il lancio dei nuovi auricolari Apple, a dire il vero, inizialmente non è stato accompagnato da grande entusiasmo. La rete, infatti, aveva mostrato le proprie perplessità nei confronti dell’assenza dei fili. In particolare, il dubbio più esternato ha riguardato la possibile caduta degli auricolari facendo sport o anche solo camminando velocemente.

In realtà, dopo l’utilizzo, si capisce immediatamente che uno dei primi vantaggi del nuovo gadget è proprio l’assenza di fili. Nessun fastidio, nessun pericolo di rimanere impigliati da qualche parte, massima comodità di utilizzo, anche con l’iPhone in borsa.

Tecnicamente parlando, il vantaggio da menzionare è certamente il pairing, che è immediato e praticamente infallibile. In sostanza, gli auricolari si connettono istantaneamente all’iPhone e mantengono una connessione stabile. Tutto ciò grazie al fatto che il collegamento avviene tramite account iCloud.

Per attivare Siri, basterà un tap del dito e con la stessa modalità si potrà rispondere ad una chiamata o controllare la riproduzione musicale.

Anche la qualità audio è da inserire tra i vantaggi offerti dal dispositivo: all’interno del prodotto, infatti, vi è un chip M1, concepito per l’occasione, in grado di eliminare il rumore di fondo. Si aggiungono due accelerometri, due microfoni e due sensori infrarossi. Questi ultimi capiscono quando l’auricolare è appoggiato all’orecchio, e si comportano di conseguenza.

Infine la batteria, con una autonomia dichiarata di 5 ore di riproduzione musicale. Le cuffie saranno disponibili da fine ottobre al prezzo di 179 Euro.

Tim Cook: i nuovi auricolari non cadono dall’orecchio

Sul dibattito nato in rete sui nuovi AirPods è intervenuto Tim Cook in persona, dichiarando di aver utilizzato le nuove cuffie persino ballando, senza che mai nemmeno un auricolare cadesse dall’orecchio.

Il CEO dell’azienda di Cupertino ha poi voluto dire la sua sulla realtà virtuale e aumentata, dichiarando che: “C’è la realtà virtuale e c’è la realtà aumentata: entrambe sono incredibilmente interessati. Ma ritengo che la realtà aumentata sia la più grande delle due, anche di molto, perché ci offre la capacità di essere davvero presenti fra di noi, sia visivamente che parlando l’un l’altro, ma anche di approfittare di altri elementi che possiamo sfruttare insieme.”.

E’ quindi molto probabile che Apple si spingerà in una direzione ben precisa per il futuro dei propri dispositivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *