Addio alle banconote, l’era digitale stravolge tutto: così cambierà l’economia nazionale

In Europa c’è aria di grandi cambiamenti, anche nel comparto banconote e moneta digitale. A breve ci troveremo di fronte a un’economia nuova.

Christine Lagarde, presidente della Banca Centrale Europea, oltre ad aver messo in difficoltà milioni di cittadini e imprese con il rialzo dei tassi, ha deciso che le banconote di euro per come le conosciamo dovranno scomparire.

banconote euro cambia il denaro digitale
A breve le banconote euro per come le conosciamo non esisteranno più – Computer.idea.it

Alla BCE si stanno discutendo diverse tematiche in merito ai contanti, al design delle banconote e anche alla moneta digitale, che probabilmente presto sostituirà qualsiasi altra forma di denaro contante. I Paesi membri dell’UE stanno affrontando un momento molto difficile, anche a causa dei conflitti in atto. Ma è soprattutto il futuro della moneta ad arrovellare i dirigenti più alti.

Banconote addio? Ecco cosa ha deciso la BCE

La BCE, proprio su consiglio di Lagarde, ha deciso di cambiare il “layout” delle banconote in euro. Contestualmente, andrà avanti anche la digitalizzazione del denaro, processo che come sappiamo porterà prima o poi all’eliminazione del contante.

cambiano banconote euro
Le banconote da 100 euro saranno molto diverse – Computer.idea.it

Proprio durante questo 2024 comincerà il processo di aggiornamento del design e della grafica di alcune banconote, si presume quelle da 100 e da 200 euro. Si tratta di una decisione che suscita qualche perplessità, soprattutto se si pensa che il contante non è destinato a lunga vita.

I pagamenti elettronici sono “esplosi” durante la pandemia, ma poi sia gli italiani che gli altri cittadini europei hanno trovato il sistema molto comodo e non l’hanno più abbandonato. Eppure secondo la BCE il contante resta sempre il mezzo di pagamento preferito, e da lì l’esigenza di “sviluppare banconote in euro che i cittadini europei possano identificare e utilizzare con orgoglio come denaro“.

Queste sono le parole di Fabio Panetta, componente del comitato esecutivo della BCE, che intende coinvolgere i cittadini con alcuni sondaggi, in modo da esprimere la preferenza sul nuovo “look” delle banconote. Al termine di tutto l’iter di progettazione, e dopo aver ottenuto il via libera da parte dell’opinione pubblica, un gruppo di esperti della BCE provvederà a presentare le opzioni e i nuovi tipi di banconote, che verranno quindi stampate con l’aspetto rinnovato.

Indubbiamente da quando è nato l’Euro non si erano mai visti cambiamenti, e non è una novità che banconote e monete vengano coniate in modi differenti, basti pensare a ciò che è successo alle Lire italiane. C’è da dire che però questa novità costerà molti soldi, e a pagare saranno sempre e comunque i cittadini europei.

In un momento come questo, caratterizzato da grandi difficoltà economiche e pericoli di un’espansione dei conflitti, forse cambiare look alle banconote non era una necessità così impellente, e forse è un ulteriore segnale del fatto che chi comanda è sempre più distante dalla vera vita dei cittadini.

Impostazioni privacy