Acqua sul Pc? Prima che sia troppo tardi fai in questo modo: eviterai danni

L’acqua sul Pc può causare dei danni profondissimi al dispositivo, come evitarli? Con questo metodo eviti qualsiasi problema: ecco cosa fare.

Quotidianamente siamo obbligati a sederci davanti al computer per eseguire le varie attività professionali e non solo. Data la frequenza giornaliera può capitare che, in modo del tutto involontario, si versi dell’acqua sul Pc. In quel momento il panico potrebbe prendere il sopravvento a causa dei tanti file presenti nel device, ma bisogna mantenere la calma e agire tramite uno specifico metodo.

Acqua pc evita danni
Fai in questo modo ed evita danni a causa dell’acqua sul Pc – (Computer-Idea.it)

Appena si nota del liquido sul dispositivo bisogna in prima battuta spegnere il computer, così da evitare che la combinazione tra l’acqua e l’elettricità causi dei danni peggiori alle componenti all’interno. Per farlo ancora più velocemente basta tener premuto il tasto di accensione fino allo spegnimento del Pc.

Attendere qualche minuto è fortemente sconsigliato perché le componenti saranno sempre più danneggiate. Dopo aver spento il Pc, è necessario rimuovere immediatamente la batteria per isolarlo completamente dall’elettricità. Dopo aver eseguito questi passaggi si può procedere con la seconda fase, la più delicata.

Acqua sul Pc, come evitare danni? La soluzione da conoscere

Una volta messo in sicurezza il Pc, deve essere posizionato su un asciugamano sottosopra facendogli assumere la forma di una V rovesciata. In questo modo tutta l’acqua presente è destinata ad uscire dal dispositivo. Dopo aver eseguito questo passaggio bisogna pensare a cosa fare data la criticità della situazione.

Evitare problemi acqua sul pc
Come procedere in caso di liquido sul computer – (Computer-Idea.it)

Le opzioni da prendere in considerazione sono tre: provare ad aprire il Pc ed asciugarlo internamente, anche se c’è il rischio che la garanzia del produttore venga invalidata; portare il dispositivo in assistenza, che procederà all’adeguata riparazione; in caso di poca acqua versata sul device si può attendere 48 ore lasciando il Pc nella posizione a V rovesciata in una zona asciutta e arieggiata. Trascorso questo tempo si potrà tentare una nuova accensione.

Se si ritiene che l’acqua versata sia poca e i danni siano minimi, è possibile anche attendere circa 2 giorni per riaccenderlo. Nel caso in cui la funzionalità del dispositivo non sia compromessa, è possibile dedicarsi ad una pulizia dei tasti in caso risultino appiccicosi. Sempre a Pc spento e privo di batteria e cavo di alimentazione, si può procedere spruzzando dell’alcol sui tasti andandoli a premere fino a quando non scorreranno meglio. Una volta trovato il giusto equilibrio bisognerà semplicemente lasciare asciugare all’aria.

Impostazioni privacy